BATTESIMO NAVALE

Inaugurazione del traghetto "Messina": presente anche il sindaco Accorinti

Sarà battezzata venerdì alle 12 la nuova imbarcazione di Rete Ferroviaria Italiana, costruita da Nuovi Cantieri Apuania di Marina di Carrara. Tra i suoi apprezzabili requisiti gli elevati standard di salvaguardia ambientale
Giovedì, 25 luglio, 2013 - 18:47
Sara Faraci
cronaca

Sarà presente anche il sindaco all'inaugurazione di domani. La nuova nave traghetto "Messina" di Rete Ferroviaria Italiana verrà "battezzata" alle 12 e diverrà operativa nelle tratte dello Stretto.

L'imbarcazione, costruita da Nuovi Cantieri Apuania (Admiral Tecnomar) di Marina di Carrara, ha l'imponente stazza di 147 metri di lunghezza per 18,7 di larghezza e verrà adibita al trasporto di carrozze e carri ferroviari grazie alla sua "prodiera rovescia" nascosta, la passerella posta a prua che consentirà l'entrata e l'uscita dei treni.

A fronte poi di una prestazione, in termini di velocità, pari a 18 nodi, vi sarà anche un'elevata manovrabilità del mezzo, attribuibile all'installazione di tre propulsori nella parte di poppa oltre che a due "thrusters" e un timone entrambi posti a prora.

Ma la nave si distingue anche per i suoi elevati standard di ecosostenibilità. Le è stato infatti riconosciuto il certificato internazionale "Green Passport" che garantisce sulle politiche di salvaguardia dell'ambiente adottate in fase di progettazione e costruzione dell'imbarcazione.

A beneficiarne i mari solcati dalla "Messina" ma anche l'aria grazie all'eliminazione di perdite accidentali di olio in mare, garantite da un appositi sistemi e misure, e grazie anche alla riduzione delle emissioni gassose tramite meccanismi di monitoraggio degli impianti in funzione.

Apprezzabile, poi, pure l'impianto biologico che collega gli scarichi in una cassa di raccolta per il trattamento dei liquami. (Sara Faraci)

COMMENTI

Login o registrati per inviare commenti

ma qualcuno sta pagando per

ma qualcuno sta pagando per l'acquisto scandaloso della Budelli ??

tanto i tir sempre a

tanto i tir sempre a devastare la città resteranno, con buona pace dei no ponte

Tempo Stretto.it - Quotidiano on line di Messina Editrice Tempo Stretto srl, Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
info@tempostretto.it - tel 331.9200713 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007