le dimissioni
L'ormai ex assessore alla cultura ha formalizzato questa mattina la sua lettera di dimissioni che aveva presentato già lo scorso martedì. Alla base della decisione quasi le stesse motivazioni del collega Luca Eller.
Venerdì, 17. Febbraio 2017 - 10:48
Scritto da: Rosaria Brancato - Francesca Stornante
Categoria: politica


Archiviata la sfiducia, la giunta Accorinti perde ancora pezzi. Questa mattina Daniela Ursino ha formalizzato le dimissioni da assessore alla cultura che aveva presentato lo scorso martedì in una lettera riservata al sindaco. Nominata nel maggio scorso insieme a Luca Eller, l’ormai ex esponente della giunta, che in questi giorni si era trincerata dietro un rigoroso riserbo, ha realizzato in pochi mesi molte più iniziative culturali di quante non ne siano state fatte in tre anni.

Avevo consegnato la lettera al sindaco il 14 febbraio ma per correttezza avevo deciso di ufficializzare la mia decisione solo dopo la discussione sulla sfiducia, qualunque sarebbe stato l'esito. Io ero entrata in giunta come tecnico perché sono lontana da tutti i partiti, ma avverto lo stesso disagio di Eller nello stare in un’amministrazione che sta assumendo toni sempre più vicini ad una certa politica che non mi rappresenta e in cui non mi identifico. Mi spiace molto il fatto di essere riuscita a dialogare con tutti, mentre le bordate contro di me sono arrivate proprio dai movimenti e dagli ambiente che appoggiano il sindaco” ha commentato la Ursino.

Negli ambienti vicini al sindaco Accorinti circola già il nome di Federico Alagna, ex portavoce del movimento Cambiamo Messina dal Basso, che però aveva lasciato l'incarico nei mesi scorsi per motivi di lavoro perchè impegnato come ricercatore all'Università di Bologna. Quindi suona difficile comprendere come potrebbe adesso ricoprire un incarico da assessore.

Il sindaco deve ancora nominare anche l'assessore al Bilancio dopo l'addio di Luca Eller e il nome che circola è quello del professor Dario Latella

 

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

node comment

Ritratto di unmessinesequalunque

Peccato, ha fatto benissimo il suo lavoro ,cosi come Eller. Non condivido le pressioni e gli attacchi , o gli inviti alle dimissioni che CMDB o gente vicina fa su persone valide, solo perché distanti dalle linee del gruppo. Cosa Cambia rispetto agli altri partiti?

Daniela è stata l'unica luce in questa giunta tetra e priva di spirito comunitario. Avrebbe potuto dare una bella mano a Messina, per rialzarsi dal fango... Accorinti e i suoi settari/adepti si sono definitivamente schiacciati, con le loro mani...

Io certe cose non le condivido proprio. Se la signora Ursino dovesse dichiarare di essere stata condizionata nelle sue scelte dal sindaco o chi per lui, sarei sicuramente d'accordo con lei parche' sarebbe stata lesa la sua autonomia. Ma così non pare. Quindi va via perché non le piacciono i compagni di banco? Ed il senso del dovere verso la città nei confronti della quale aveva fatto tanto bene? Vedo lo irrispettoso atteggiamento che ebbe Cucinotta. Nessun senso del dovere.

SIG.RA URSINO POTEVA BENISSIMO DIMETTERSI SENZA FARCI SENTIRE QUESTA FRASE SENZA SENSO. ANCHE GRANDI PARTITI CD DEMOCRATICI ACCOLGONO ORA ONOREVOLI EX ESTREMISTI. SONO PRESENTI SIA NEL PD, CHE IN ALTRE COALIZIONI. ACCORINTI NON SI SAPEVA CHI ERA? TECNICO E' COLUI CHE NON HA TESSER, MA UFFICIALMENTE E' PER UN PARTITO. SI RICORDA SIG.RA URSINO I CANTANTI E ATTORI ELETTI NEL PCI NEGLI ANNI ì70 AD ESEMPIO GINO PAOLI? INDIPENDENTI MA SE SONO PIU' COMUNISTI LORO DI BERSANI. PENSO CHE LEI NON DOVEVA MAI ENTRARE IN QUELLA GIUNTA. MI DISPIACE, MA STAVOLTA HA TOPPATO COME SI SUO DIRE. OPPURE COME SI DICE A MILANO A CANNATO. PERO' NON TUTTI I MALI VENGONO PER NUOCERE. IN FUTURO SI TERRA' LONTANA DALLA SINISTRA GUARDI COME HANNO RIDOTTO L'ITALIA

gli assessori verranno nominati da Genovese?

Concordo con MessineseAttenta e aggiungo: la maggior parte del gruppo che sostiene Accorinti é un insieme raccogliticcio formato da estremismo di sinistra, radicalismo da salotto, movimenti plebiscitari e quindi antidemocratici, ex fascisti benpensanti e forcaioli, pseudogrillini etc etc

La Signora Ursino si definisce tecnico, ma Eller (iscritto al PD e Renziano) non mi pare un tecnico puro. Quindi esiste questo parallelismo (URSINO - ELLER) oppure no.

La sig.ra Ursino ha sbagliato dall'inizio. Fin da subito si sapeva che la giunta Accorinti è animata da un mix di anarchia, sinistra estrema ("O bella ciao" non è stata cantata a caso), interessi privati, classismo, puzza sotto il naso da fannulloni che campano sulle spalle dei ricchi papà, dandismo ondeggiante. Le lacrime di adesso sono patetiche e fasulle. Anche uno stupido sapeva benissimo dove si sarebbe andato ad impelagare. Cosa pensava di trovare?

associare "bella ciao" alla sinistra estrema denota davvero una superficialità disarmante... è il canto della resistenza! non dico di prendere in mano due libri (la graverei di troppo impegno) ma due righe su vikipedia no è? "Il movimento della Resistenza fu caratterizzato in Italia dall'impegno unitario di molteplici e talora opposti orientamenti politici (comunisti, azionisti, monarchici, socialisti, democristiani, liberali, repubblicani, anarchici), in maggioranza riuniti nel Comitato di Liberazione Nazionale (CLN), i cui partiti componenti avrebbero più tardi costituito insieme i primi governi del dopoguerra"

Lei vuole fare il maestrino, ma si copre di ridicolo. Bella ciao NON è la canzone dei partigiani, ma dei partigiani comunisti, che non esitarono a massacrare i partigiani cattolici che si opposero al loro triste disegno di instaurare una repubblica comunista, succube dell'Unione Sovietica. Studi, ignorante!!!

Ma lei vuole mettere sullo stesso piano Accorinti e i suoi assessori con Moro, Pertini, Berlinguer, Togliatti, De Gasperi?? Mi sembra molto confuso!

zancle 2015 vuol far credere di essere colto ed istruito citando vikipedia.... Ma sappiamo tutti (escluso zancle 2015) chi canta "bella ciao" e che significato da a questo canto. Non basta saper leggere vikipedia.... bisogna sapere di cosa si parla o avere la l'Onestà (con la O maiuscola) intellettuale di dire le cose come sono. Ma forse mi sbaglio.... zancle 2015 è solo ignorante!

Quoto. Di ignoranti la sparuta banda del tibetano trabocca.

Mi spiace che Daniela Ursino si sia dimessa dal suo incarico di assessore alla cultura. a mio avviso è una perdita grave per la giunta e soprattutto per la città. Stava ben operando. spero che Renato Accorinti la convinca a ripensarci. Secondo me l'assessore alla cultura deve essere sempre un esperto e mai un politico perché la cultura non è di destra né di sinistra è di tutti.

A parole, invece, va tutto bene!!! Che amministrazione ci siamo scelti?

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007