“Magris, chi era costui?”. Le reazioni degli studenti alle tracce dei temi



node comment

liliana parisiGio, 20/06/2013 - 11:36 June 20, 2013

E' vero: genitori e scuola devono insegnare a leggere,pensare e non essere indifferenti...Ma chi Le dice che non lo facciano? Teega però presente che i maturandi hanno 18-19 anni, non 40!Dare una traccia che non tiene conto dei programmi realmente svolti nelle scuole ha solo l'effetto di svalutare la scuola stessa,mettere in difficoltà i ragazzi, e penalizzare chi si è più impegnato nello studio, favorendo gli "avventurieri"
giacomoprimoMer, 19/06/2013 - 19:55 June 19, 2013

La colpa cari i miei cretinetti è dei vostri professori e dei vostri genitori. Vi hanno insegnato a non leggere, non pensare, restare indifferenti a tutto. Vi hanno insegnato a ripetere le nozioni . Vi hanno insegnato che la scuola è "un tanto al chilo" e serve a coprire quelle ore della giornata in cui loro non sono a casa. Non conoscete Magris perché anche loro non lo conoscevano. Gli snobbini dei licei messinesi partoriscono snobbini. Ma tanto cosa vi serve: medici o avvocati, questo è il vostro futuro