"Il mio rapporto con Messina? Pura nostalgia. Amo la mia città."



node comment

pgiuttariMar, 21/03/2017 - 19:36 March 21, 2017

La lentezza e la "freddezza" con la quale pubblicate i miei commenti, soprattutto quelli di risposta dovuti per "diritto di replica" mi mduce ad altrettanta "freddezza" nel consegnarvi i miei commenti. Sono tutt'ora in "parcheggio" i miei due commenti di risposta "dovuta" al giovane Galletti che mi ha chiamato in causa.
totonnoLun, 20/03/2017 - 16:58 March 20, 2017

Messinese attenta puoi benissimo andare via se vuoi. Lascia ai giovani la libertà ed il sogno di realizzare il loro lavoro, il loro futuro a Messina, città che ha il mare più esclusivo forse al mondo, ed i monti con vista sul mare ( e che vista) più belli per clima e panorama mozzafiato. Lavorare a Messina significa vivere in un luogo unico, per territorio, per storia, per la cucina, i bar...le rosticcerie...e tanto altro. Un arancina o mezza con panna sullo Stretto non ha eguali al mondo, Come un giro in barca, una scampagnata a Musolino, etc. ect. Vivere a Messina è un privilegio...creiamo il lavoro e meglio di noi nessuno.
pgiuttariMer, 22/03/2017 - 09:48 March 22, 2017

Si invita questo giovane brillante-emigrante( di lusso) a "confrontarsi" ed informarsi sulle potenzialità della sua città e del suo territorio. Cerca su google: a)Ponte sullo stretto di Messina -patrimonio di conoscenze da non perdere . Scienziati b)Lettera aperta a Napolitano Enzo Siviero. c) Libeskind Messina epicentro della cultura europea e del mondo. Dopodiché mi vorrà spiegare il paradosso tutto messinese di aver rinunciato al tesoro a portata di mano, "sotto i piedi" per inseguirlo invano e nostalgicamente ...all'estero. Chi di questi giovani, può dire di essere correttamente informato e..preparato su questa meraviglia messinese ,MASTERPLAN già pronto per la rinascita del territorio? Studino piuttosto,sui testi scientifici però.
Cosimo GallettiLun, 20/03/2017 - 22:38 March 20, 2017

Caro signor o signora Giuttari. Conosco pienamente le potenziali della mia città. Vorrei dirle, che, per ottenere, a livello professionale, ciò che volevo, son dovuto emigrare giocoforza. Non certo per voglia di lasciare la mia città e i miei affetti. Forse prima di sputare sentenze, bisognerebbe riflettere un attimo. Le auguro una buona serata
pgiuttariMer, 22/03/2017 - 09:36 March 22, 2017

La"signora"Giuttari si rammarica di aver suscitato il risentimento del giovane Galletti.Uno dei tanti brillanti rampolli della borghesia messinese costretti ad "emigrare giocoforza". È proprio quel " giocoforza"che fa male perché nega la libertà ed obbliga alla lontananza della "città e dei miei affetti". Ha scambiato la mia provocazione per uno "sputacchiamento" di sentenza.Dov'è mai? Condanno piuttosto una città serva e felice di esserlo,che accetta l'esodo di massa, la desertificazione produttiva e demografica,la "rassegnazione felice" ed orgogliosadi mandare i propri figli per il mondo,rimuovendo da..struzzi però il fatto che realisticamente non torneranno mai più a lavorare, in una città sempre più marginale, povera.ed improduttiva
pgiuttariMar, 21/03/2017 - 10:03 March 21, 2017

Ho invitato solo ad INFORMARSI( su google) sulle INCOMMENSURABILI potenzialità inespresse del ns. territorio.Ecco se il giovane ammirevole Cosimo, volesse affrontare questi temi, in un pubblico o mediatico dibattito,saremmo tutti felici... Sempre meglio della vuota retorica autoreferenziale di tanti giovani fuoridime che eludendo i problemi di fondo, si limitano nella sostanza a "lottare" per qualche riduzione sul prezzo del biglietto di a/r dell'aereo.
totonnoDom, 19/03/2017 - 22:55 March 19, 2017

L'invito fatto dalla commentatrice a non tornare,spiega in parte i mali di Messina. Messina ha potenzialità enormi, ma l'invito a fuggire, l'apatia, il poco amore per la città sono un blocco per lo sviluppo. I giovani dovrebbero progettare qui il loro futuro, sviluppare idee sulle potenzialità del territorio e.. combattere per ottenere la realizzazione dei loro progetti. Faccio un esempio: Messina è al centro del Mediterraneo, eppure non ha un grande diporto. Il piccolo porticciolo del Nettuno ha solo piccole imbarcazioni. I ricchi svizzeri, tedeschi austriaci, belgi, ma anche milanesi, torinesi ect.. hanno barche di 30 e più metri. Diporto, rimessaggio, officine..ect una grande struttura con migliaia di posti lavoro..come a barcelona.
MessineseAttentaLun, 20/03/2017 - 08:36 March 20, 2017

La mia è in Costa Azzurra!!
MessineseAttentoDom, 19/03/2017 - 21:56 March 19, 2017

A parte la non opinione di un piccolo personaggio bigotto, capace di mostrare sprazzi di cultura solo con tragicomici copia incolla da Wikipedia (come si può vedere è riuscito persino a copiare un nick!!), ammiro la lucida opinione di questo giovane, talmente avanti da dimostrarsi un gigante in confronto allo sfigatello che ti incita, tronfio di becera ignoranza, a rimanere dove sei. Caro ragazzo, io ti dico torna! Torna nella tua terra, per renderla migliore e magari liberarla da quei nani da giardino che hanno smarrito la propria dignità tra la nebbia milanese.
Cosimo GallettiLun, 20/03/2017 - 22:49 March 20, 2017

Grazie per l'appoggio !
MessineseAttentaLun, 20/03/2017 - 08:35 March 20, 2017

Tu che vivi a Catania lo inviti a tornare? Ah, ah, ah,ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah!!!!!!!!!!!!!!
MessineseAttentaLun, 20/03/2017 - 08:33 March 20, 2017

Copione!!!!!!!!!!!!!!!!
MessineseAttentaDom, 19/03/2017 - 18:48 March 19, 2017

Rimani dove sei!!!!!!!