Violente piogge su Giampilieri e Scaletta, nel Messinese jonico è allerta



node comment

fabrizioMer, 26/10/2011 - 16:38 October 26, 2011

intanto la messina catania è chiusa in direzione sud. tutto il traffico deviato sulla 114... mi ricorda proprio il 1° ottobre 2009... che dio gliela mandi buona
fabrizioMer, 26/10/2011 - 16:37 October 26, 2011

il comunicato di allerta meteo è apparso sull'ufficio stampa del comune non prima dell'una e mezza. striminzito come il nostro comune. l'allerta meteo regionale a cui si fa riferimento è di ieri... e ci poneva in "allarme". complementi per la sollecitudine
chucknorrisMer, 26/10/2011 - 16:05 October 26, 2011

l'autostrada da tremestieri verso ct è chiusa. la statale 114 è pienissima e c'è una coda allucinante. sarà successo qualcosa, magari qualche frana, come al solito...
De AngelisMer, 26/10/2011 - 15:50 October 26, 2011

Il presidente Napolitano ha giustamente fatto sentire la sua partecipazione all'alluvione che ha colpito le province liguri e toscane. Il Presidente ha detto che le zone colpite pagano un contributo ai cambiamenti climatici. Lo stesso Presidente, nell'alluvione di Giampilieri e Scaletta, non è stato partecipe, ha parlato di abusi edilizi (in realtà mai esistiti) e non è stato presente al funerale delle vittime. La verità non la fanno le dichiarazioni dei Presidenti ma i fatti. Le dichiarazioni possono essere esattamente il contrario della realtà. Ma...la realtà è l'unica verità. Le dichiarazioni che contrastano la verità sono solo parole al vento.
fabrizioMer, 26/10/2011 - 13:11 October 26, 2011

e naturalmente nessuna notizia alla popolazione sull'allerta seria di queste ore, nemmeno dall'ufficio stampa del comune ( http://www.cittadimessina.it/comunicati/index.php )....
fabrizioMer, 26/10/2011 - 13:07 October 26, 2011

aggiungo che il panico è solo frutto del non conoscere. se sai cosa fare e lo fai sei meno soggetto al panico.
fabrizioMer, 26/10/2011 - 13:05 October 26, 2011

non si tratta di scatenare il panico. si tratta che la gente che vive in località a rischio dovrebbe sapere cosa fare e dove mettersi per essere in sicurezza. e per mettere in sicurezza i propri mezzi che, con i mezzi pubblici di messina diventano necessari per lavorare e vivere. ma da questo punto di vista è tutto lasciato al buon senso della gente. il che è vergognoso. anche l'attuale capo della prot civile Gabrielli insiste sul fatto che l'incolumità della gente è al primo posto. ma da quell'orecchio i sindaci proprio non vogliono sentire. la regione mette a disposizione tutti i mezzi affichè comuni e provincia facciano tutto il possibile.... zero. speriamo bene per oggi