OPERAZIONE POLIFEMO

All'epoca erano ancora minorenni: in carcere 4 giovani messinesi

Questa mattina la Polizia ha eseguito gli ordini di carcerazione per Roberto Brigandì, Danilo Minisi, Alessio Nostro e Edoardo Perrone. Per tutti il reato è in concorso di spaccio di sostanze stupefacenti.
Venerdì, 25 ottobre, 2013 - 16:12
Veronica Crocitti
cronaca

All’epoca dell’Operazione Polifemo, i quattro messinesi erano tutti minorenni.

Si trattava di quella maxi operazione condotta dagli investigatori della Squadra Mobile e dalla Polizia Giudiziaria che, nel 2010, era riuscita a sgominare una banda di spacciatori che forniva sostanze stupefacenti anche a 12enne e 13enni, attraverso propri infiltrati, nelle discoteche e nei pub della città.

A distanza di più di tre anni, per quattro di questi infiltrati è scattata l’esecuzione dell’ordinanza di carcerazione, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni.

Si tratta di Roberto Brigandì, 22enne, Danilo Minisi, 22enne, Alessio Nostro, 23enne, Edoardo Perrone, 21enne.

Per Brigandì la pena residua è di 4 anni e 8 mesi, per Minisi di 4 anni e 10 mesi, per Nostro di 3 anni e 6 mesi, per Perrone di 3 anni e 4 mesi.

Veronica Crocitti

@VCrocitti

COMMENTI

Login o registrati per inviare commenti

Tempo Stretto.it - Quotidiano on line di Messina Editrice Tempo Stretto srl, Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
info@tempostretto.it - tel 331.9200713 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007