LA PETIZIONE
Depositata dal Movimento Cinque stelle una raccolta di firme a sostegno dei commercianti di Salita San Pancrazio, ormai esasperati da una situazione di caos continuo
Martedì, 3. Gennaio 2017 - 11:55
Categoria: Jonio


Il Meetup Taormina a cinque stelle, ha depositato nei giorni scorsi presso l’ufficio Protocollo generale una petizione popolare con la quale si chiede l’avvio del sistema di controllo o una riorganizzazione del tessuto urbano e della viabilità che permetta al centro storico di non collassare nel periodo di alta stagione, migliorando così la qualità di vita dei cittadini. La raccolta delle firme è iniziata con una manifestazione spontanea a sostegno dei commercianti di Salita San Pancrazio, ormai esasperati da una situazione di caos continuo, ed ha visto poi impiegati gli attivisti del Meetup con banchetti informativi tutti i week end da settembre a dicembre. "Ci auguriamo che il sindaco Eligio Giardina o chi per lui - scrivono i cinquestelle - dia una rapida risposta al malessere diffuso della città come previsto agli articoli 60 e 61 dello Statuto Comunale". I promotori del documento sottolineano che "Taormina è una città a vocazione turistica, la maggioranza dei cittadini taorminesi trae sostegno economico per sé e per le proprie famiglie dalle diverse attività commerciali quali la ristorazione, il settore alberghiero, dell’abbigliamento e dei servizi in genere. La crisi economica, ha ridotto a pochi mesi il periodo di afflusso turistico. Una politica che non rivaluta la viabilità e non è attenta alle dinamiche odierne - rimarcano i cinquestelle - favorisce un traffico di auto e motoveicoli sconsiderato in alcune zone del centro storico, impedendo il regolare svolgimento delle attività economiche che insistono sul territorio comunale. L’inquinamento ambientale dovuto alle polveri sottili unitamente a quello acustico, sono portatori di gravi malattie neurodegenerative, il Sindaco in qualità di responsabile della salute pubblica, ha il dovere di tutelare i cittadini". Queste sono state le ragioni che hanno indotto gli attivisti del meetup Taormina a cinque stelle ad accogliere le istanze dei cittadini e dei commercianti taorminesi "amareggiati dalle inadempienze e mancate promesse fatte nella scorsa Campagna Elettorale da quest’Amministrazione comunale. In più di 3 anni di attività, sindaco e Giunta, non sono riusciti ad adempiere all’ordinanza sindacale N. 44 del 13/06/2012 sulla zona a traffico limitato, dove il Comune di Taormina si impegnava ad attuare una forma di protezione e prevenzione del tessuto urbano comunale facendo sì che, i limiti della sopportabilità in termini di condizioni ambientali e della salute venissero superati. Non solo ad oggi l’ordinanza non è mai entrata in vigore - concludono i cinquestelle - ma i contribuenti continuano a pagare circa 40mila euro l’anno per il noleggio del sistema di Ztl (come si evince dal rapporto annuale della Polizia municipale) comportando a nostro avviso un probabile danno erariale". 

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007