"Lacrime per Messina": una riflessione di Natale Borgia



node comment

nassimogrSab, 15/07/2017 - 19:38 July 15, 2017

PARTE2 una zona unica già vincolata con leggi sino a 10 anni di inedificabilità e pascolo, (e qui ci vogliono i controlli) ed un UNICO INTERVENTO PER BACINO IMBRIFERO (ovvio ci sono piu' bacini imbriferi) Purtroppo serve una Sorta di sequestro dell'Area colpita da incendi e fare i lavori necessari, per l'occupazione di questo terreno nessuna somma a rimborso, perchè il lavoro da effettuare è già tanto oneroso.
nassimogrSab, 15/07/2017 - 19:37 July 15, 2017

PARTE1 la regione ha creato un fondo per interventi sino a 250 i privati, sino a 500 mila i soggetti pubblici, aldilà delle buone intenzioni, questi soldi saranno buttati, o meglio inceneriti dalla inutilità degli interventi che si proporranno sia i soggetti pubblici che i soggetti privati, NON si RENDONO CONTO che in questo frangente ognuno non si puo' coltivare il proprio orticello, innanzitutto a salvaguardare il probabile dissesto idrogeologico ed in contemporanea ripristinare le aree atte a rimboschire dove si puo' ed interventi tipo briglie per frenare l'acqua piovana che scenderà senza freni, graticciate e quant'altro, senza distinguere pubblico e privato,
giovanninoSab, 15/07/2017 - 14:31 July 15, 2017

CONCORDO CON NATALE BORGIA. PERO' MI PARE, SE NON SBAGLIO, E' UN DISPERATO CANTO DI MORTE DAVANTI AL MORIBONDO CHE E' MESSINA. E' TRAGICAMENTE VERA QUESTA ANALISI. MESSINA PUO' MORIRE, ANZI DEVE TRAGICAMENTE SCOMPARIRE PER ROMA, PALERMO E CATANIA. E' VERITA'.
giovanninoSab, 15/07/2017 - 11:35 July 15, 2017

MESSINA E' BUONA SOLO PER LE PAROLE, MA I FATTI CONCRETI SONO FATTI CONCRETI.
hermannSab, 15/07/2017 - 11:14 July 15, 2017

Deve essere assolutamente data l'autorizzazione, in deroga alla legge in vigore, al ripristino del patrimonio boschivo perduto, senza aspettare i 5 anni previsti. Io credo che si farebbero avanti migliaia di volontari e donatori. Il Comune si attivi e subito!!!