Progetto Diderot
Coinvolti studenti di Messina e Provincia. Tra i 59 finalisti ne saranno premiati 8, che riceveranno anche una borsa di studio universitaria
Mercoledì, 13. Settembre 2017 - 15:26
Categoria: società


Lunedì 18 settembre, quasi un anno dopo la chiusura del bando e un lungo percorso di formazione, saranno svelati gli otto vincitori del Digital Mate Training, l’iniziativa del progetto Diderot lanciata per la prima volta dalla fondazione Bonino Pulejo, insieme con la fondazione CRT di Torino. Tanti gli studenti coinvolti: erano partiti in 240. Adesso è il momento dell’ultima scrematura. Si protranno così conoscere i nomi della prova finale di Digital Mate Training, che si è svolta al Liceo Bisazza in maggio, grazie alla disponibilità della dirigente, prof. Annamaria Gammeri.

In quell’occasione sono stati selezionati gli elaborati di Salvatore Famulari, Santi Mastroeni (Liceo Archimede), Francesco Rosano, Marco Tipaldi, Marco Totaro, Andrea Aliberti, Mauro Velardo (Istituto Felice Bisazza), Luigi Terranova, Francesco Costa (Istituto Minutoli) Daniel D’Arrigo, Rebecca Platania, Alessandro Raneri, Silvia Cappadonna, Gabriele Costa (Liceo Seguenza), Michela Paola Miuccio, Alba Rita Roma, Giuseppe Di Benedetto, Antonio Giacobbe, Rosa Maria Moschella (Liceo Caminiti-Trimarchi), Filippo Pellegrino (Istituto Verona Trento). Tra questi venti studenti di Messina e provincia ci sono anche gli otto vincitori, ai quali andranno una borsa di studio universitaria e un premio di 500 euro.

Mesi di allenamenti a scuola e a casa, con i professori o in contatto con gli altri ragazzi di Messina, del Piemonte e della Valle d’Aosta (questi ultimi  hanno partecipato grazie alla fondazione CRT), nella “palestra” del progetto Diderot.

Su una piattaforma digitale evoluta come Maple, i 59 studenti selezionati in autunno hanno affrontato temi di problem solving con la soluzione di quesiti pratici, attraverso la matematica e la logica. Un po’ gioco, un po’ studio, ma mettendo in campo molta concentrazione e, perché no, anche un pizzico di fantasia. La conclusione del percorso, durato 4 mesi, è culminata nella prova finale. A maggio al Liceo Bisazza di Messina, in contemporanea con gli studenti di Torino, è partita una vera e propria gara. Due ore per risolvere un problema che ha impegnato severamente i ragazzi.

 

La premiazione avrà luogo alle 18,30 al Palacultura di viale Boccetta. La serata sarà presentata da Salvo La Rosa e vedrà la partecipazione di Massimo Spata, che rivolgerà agli studenti il suo specialissimo e simpaticissimo augurio per intraprendere questa nuova avventura. Anche Nino Frassica, il popolare attore messinese protagonista di tante fortunate serie tv, ha voluto cogliere l’occasione per sottolineare l’importanza di iniziative come quelle delle Fondazioni Bonino-Pulejo e Crt e lanciare ai ragazzi il suo “in bocca al lupo” per questo primo traguardo raggiunto. L’incontro, dopo la presentazione di Salvo La Rosa, si aprirà con il saluto del presidente della Fondazione Bonino-Pulejo, Lino Morgante, e della responsabile del progetto Diderot per conto di Crt,  Daniela Tornielli. La prof. Marina Marchisio, docente di matematica all’Università di Torino e ideatrice del DMT, che ha seguito le tappe del corso passo passo, restando sempre al fianco dei ragazzi. esporrà poi le linee generali e il significato del progetto Diderot. Infine, l’attesa premiazione.

Gli attestati ai 59 finalisti saranno consegnati dal dott. Lino Morgante.

 

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007