sul territorio
Roberto Materia si dice favorevole alla realizzazione dell'opera ma chiede che venga sottoposta a referendum e che si verifichi la compatibilità su tutti i profili
Lunedì, 9. Gennaio 2017 - 14:12
Categoria: politica


"Nessuno ha ritenuto di informare i sindaci di Barcellona e Milazzo". Così il primo cittadino del Longano sul dibattito aperto per l'aeroporto del Mela. "Ad oggi nell nostro Comune sappiamo soltanto che nel 1995 l’Amministrazione del tempo ha conferito incarico a due professionisti per l’elaborazione di uno studio di fattibilità e che nel 2014 il Consiglio comunale ha aderito ad una generica proposta di realizzazione dell’infrastrutturale aeroportuale proveniente, sembrerebbe, dallo stesso Panchavaktra Group. E’ noto che come sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto sono favorevole all’aeroporto (si tratta, peraltro, di un obiettivo inserito nel mio stesso programma elettorale) in quanto importante strumento di sviluppo e potenziale volano economico dell’area. E altrettanto pacifico, tuttavia, che la realizzazione di un’infrastruttura di tale importanza e dimensione deve passare da una preventiva verifica della sua compatibilità su tutti i profili, territoriali, urbanistici, ambientali, economici, etc., ed è necessario, soprattutto, che su di essa si esprima preventivamente tutta la comunità locale mediante un apposito referendum consultivo (anche questo nel mio programma elettorale)".

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

node comment

Adesso sarebbe bello ascoltare la voce di Accorinti. Come Sindaco della Città Metropolitana di Messina non puo'esimersi da una presa di posizione tra l'altro ricordiamo che fu prorpio la ex provincia a studiare un piano di fattibilità di un opera simile proprio in quel territorio ed era ad impatto ambienteale zero. Sentiamo Accorinti.

Nell'aridità generale finalmente un amministratore pubblico che si intesta una battaglia intelligente. Un aeroporto in quell'area e quindi nella Citta Metropolitana di Messina (l'unica ad esserne sprovvista e bene ricordarlo) puo' solo portare benessere economico e occupazione. Ricordiamoci che la raffineria e la centrale enel sono realtà ormai in declino che oltre ad essere gravemente inquinanti non garantiranno nel futuro livelli occupazionali dignitosi ad un territorio con naturali inclinazioni turistiche fino ad oggi mortificate. Bene Materia continui cosi.

E' una enorme stupidaggine. Aeroporti nuovissimi giacciono in stato di abbandono. Ma pensano veramente che i turisti verranno in massa alle Isole Eolie? Con i prezzi da rapina che fanno i bottegai locali? Con quello che costa una settimana alle Eolie ci si fanno due settimane in Spagna.

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007