Turismo
I passeggeri della nave da crociera potranno assistere alla processione dai balconi delle loro cabine o scendere a terra per prendere parte alla manifestazione. La nave resterà in porto fino le 21.00.
Venerdì, 11. Agosto 2017 - 7:54
Categoria: società


Si fa sempre più stretto il rapporto tra MSC Crociere e la città siciliana che si appresta a vivere la sua festa per eccellenza: la Vara dell’Assunta. Grazie alla Regione Sicilia e all'Autorità Portuale di Messina, oltre che al Comune e alle altre Autorità ed enti locali, per la prima volta in assoluto i passeggeri di MSC Meraviglia potranno assistere alla “Vara”, dal balcone della propria cabina o dai ponti esterni della nave, proprio nella giornata di martedì 15 agosto quando, in città, è in programma la folcloristica processione che si celebra da almeno 5 secoli.

 

Come omaggio a Messina e alla sua storia, in via del tutto straordinaria, MSC Meraviglia ritarderà la sua partenza di circa 3 ore (lascerà il Porto alle ore 21.00 invece che alle 18.00), per permettere ai suoi ospiti di assistere all’evento e per chi lo desiderasse, poter scendere dalla nave e prendervi parte. Per rendere tutto ciò possibile, il percorso originale della “Vara” è stato modificato per raggiungere Largo Minutoli e dare quindi la possibilità ai passeggeri di MSC Meraviglia di portar con sé il ricordo di questo straordinario spettacolo di tradizione popolare.

 

L’appuntamento sarà segnalato ai crocieristi attraverso il “Servizio Port Info” che aiuta i clienti MSC a trarre il meglio da ciascuna destinazione attraverso consigli e informazioni personalizzate ed accreditate sui luoghi da visitare. La presenza di MSC Meraviglia nel capoluogo peloritano è un segno di un’attenzione e dell’impegno delle autorità locali e della compagnia stessa per lo sviluppo di un rapporto reciproco e consolidato. Per il 2017 MSC Crociere porterà a Messina oltre 179 mila crocieristi con 43 scali, in crescita del 36% rispetto al 2016.

 

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

node comment

...qualcuno direbbe che è meglio andare a sentire il dalai lama... Battuta stupida, me ne rendo conto... Scherzi a parte sarebbe bello se la prossima amministrazione comunale (non mi interessa destra, sinistra sopra o sotto) facesse qualcosa per cercare di sfruttare il turismo intercettando i passeggeri delle navi da crociera. Ovviamente per fare ciò bisogna creare servizi. Ad esempio potrebbe essere attrezzata l'area della fiera o della ex dogana per esporre prodotti tipici. Si potrebbero organizzare dei tour guidati. Insomma a mio avviso bisogna sfruttare (in senso buono ovviamente) la presenza dei turisti per far diventare Messina una città turistica. Difficile? sicuramente ma mi chiedo, in questo momento quali siano le alternative
Ritratto di unmessinesequalunque

Io sono daccordissimo con lei. In questo momento Dobbiamo sfruttare al massimo i croceristi e nel frattempo pensare ad un modo per attrarre i turisti che pernottano. Per i croceristi dobbiamo prendere da esempio realtà come Genova, che non hanno nulla più di noi ma sicuramente si vendono meglio. Sotto questo punto di vista ritengo che opere come il MuMe devono essere considerate una svolta. Ho notato che funzionano bene anche i tour cittadini che alcuni imprenditori hanno avviato. Cè molto da fare ma anche l'idea della visita al teatro è carina e mi auguro che il prima possibile rendano fruibile il pilone. Fra qualche anno con la giusta riqualificazione e voglia di fare Messina sarà meglio di Barcelona..

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007