Regionali: le primarie della discordia e la confusione a destra e a sinistra