Alle 3.30 l’aula respinge la mozione di sfiducia: Renato Accorinti è ancora sindaco di Messina. Nel VIDEO il momento delle votazioni dei 38 consiglieri presenti in aula. Silvia De Domenico

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

node comment

che altro si può dire tranne lo sconcerto che si prova, speriamo di sopravvivere quest'anno che resta, sperando di non essere sommersi dalla incapacità, negligenza e impreparazione !

Resta il fatto che 23 sono oltre la maggioranza dei 40 consigliori.

Fanno benissimo ad esultare. L'esito della votazione già da giorni era scontato. La maggioranza dei consiglieri ha dimostrato di essere inetta ed incapace, indegna della fiducia degli elettori. Accorinti è peggio di loro, ma chi doveva vigilare sul suo operato e sul fallimento di una amministrazione che non solo non ha risolto un solo problema, ma che ha aggravato quelli trovati e quelli creati, ha dimostrato di non meritare. Saranno i cittadini a sfiduciare una giunta inetta ed incapace.

Mi permetto di sostenere che i cittadini , quelli che tengono alla loro città lo hanno sfiduciato, concordo con quanto da lei sostenuto , un pugno di esseri attaccati al soldo stanno distruggendo una città. Lasciamo che monnezza si sommerga che agli incroci non regolamentati si rischi la vita noi o i nostri cari, che le strade siano impraticabili sia in auto che a piedi, che interi quartieri rimangano al buio, che l'inciviltà e la malaeducazione imperversi che vigga l'anarchia

Adesso mi auguro che Accorinti sfiduci quei poveretti

COME AVEVO GIA' SCRITTO NEL MIO INTERVENTO DEL 15-02-2017 DELLE ORE 12.59 NESSUNO VUOLE QUESTA "PATATA BOLLENTE" TRA LE MANI CONSTATATA LA SITUAZIONE DELLA CITTA'. QUESTA E' LA VERITA', ALTRO ESEMPIO E' ORMAI LA POLITICA DELLA SINISTRA, LA CATASTROFICA POLITICA INTERNA TRA LE FEROCI CORRENTI DEL PD. QUESTO PARTITO NON INTERESSA PROBLEMI ITALIANI O LOCALI. INUTILE DIRE LEGGI EPOCALI E CRETINATE VARIE. IL PD VUOLE CLANDESTINI, ZINGARI, CULI IN ARIA MUSSULMANI E LADRI DELL'EST. E GENOVESE?........

CVD: come volevasi dimostrare!

Oggi che grazie a Dio e malgrado i malanni che mi hanno aggredito, raggiunta la quasi settantina, ho maturato la convinzione che ho fatto un grande errore nella valutazione politica, errore dall'origine generato in giovinezza sicuramente da una mancanza di adeguata conoscenza e dalla carenza di informazioni di quel tempo, anni sessanta.il mio primo voto PCI, credendolo il partito per eccellenza dei lavoratori, un partito che con il passare degli anni ha fatto tante trasformazioni.

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007