Crac Aicon, Lino Siclari va ai domiciliari - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Crac Aicon, Lino Siclari va ai domiciliari

Alessandra Serio

Crac Aicon, Lino Siclari va ai domiciliari

giovedì 15 Marzo 2018 - 20:49
Crac Aicon, Lino Siclari va ai domiciliari

Il Tribunale di Barcellona ha disposto la liberazione del patron dell'azienda di yacht fallita. I difensori: "al processo va delineandosi un ridimensionamento delle accuse"

E’ entrato nel vivo il processo all’architetto Lino Siclari, patron della fallita Aicon e delle società collegate alla casa madre che fabbrica yacht, accusato dalla Procura di Barcellona di autoriciclaggio ed altri reati finanziari.

In attesa delle prossime udienze – si torna in aula già il 27 marzo – Siclari intanto oggi ha lasciato il carcere e può tornare a casa, dopo oltre un anno in cella. Il Tribuale gli ha infatti concesso i domiciliari, su richiesta dei difensori, gli avvocati Gaetano Barresi e Alfio Chirafisi.

“Interessante appare il provvedimento nella parte in cui sottolinea che la decisone favorevole scaturirebbe dagli elementi emersi nell’ultima udienza dibattimentale (05.03.2018), in cui è stato sentito il consulente tecnico dell’accusa che ha però ridimensionato – e di molto – il quadro accusatorio”, commenta l’avvocato Chirafisi: “Pur non pronunciandosi esplicitamente sui gravi indizi di colpevolezza poiché, ad istruttoria ancora in corso, qualsiasi pronuncia in tal senso apparirebbe inopportuna, il richiamo all’esame del consulente predetto, lascia intendere che il quadro probatorio, grazie al solo controesame effettuato dalla difesa, ai testi dell’accusa, sia già mutato in maniera favorevole alle ragioni dell’ imputato. “

Leggi anche:

l’arresto di Siclari

I dettagli dell’inchiesta

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007