Messina. Discarica in spiaggia a S. Agata - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Discarica in spiaggia a S. Agata

Segnalazione WhatsApp

Messina. Discarica in spiaggia a S. Agata

domenica 02 Agosto 2020 - 18:18
Messina. Discarica in spiaggia a S. Agata

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

5 commenti

  1. Giovanna Florio 2 Agosto 2020 19:59

    Come abitante della zona vorrei dire che quel cumulo di spazzatura è stato lasciato dagli addetti alla pulizia spiagge con l’impegno che sarebbe venuto un mezzo per ritirare i cumuli fatti. Certo è che gli incivili hanno fatto il resto. Stessa cosa l’anno scorso. Diciamo che il tutto fa da cornice a strade impraticabili e indecorose.

    2
    0
  2. E delle barche e dei trattori in spiaggia ne vogliamo parlare? Non si capisce perchè chi ha la barca la debba parcheggiare sulla spiaggia e guai se ti appoggi, o se osi mettere le tue cose nelle vicinanze…

    2
    2
  3. Perché, le barche stanno in montagna? Se si vuole una spiaggia senza barche si va in un lido e non in un borgo di pescatori.

    3
    1
  4. Ho visto macchine posteggiate che bloccano il passaggio e gente buttare sacchi interi di spazzatura nei cestoni in spiaggia senza differenziare e ci dobbiamo preoccupare delle barche????

    2
    1
  5. Guglielmo scrollalanza 3 Agosto 2020 23:13

    Chi possiede una barca manda avanti un pezzo di economia cittadina. Chi ha una barca compra attrezatura da pesca, paga assicurazioni e tant’altro e soprattutto si occupa della spiaggia 365 giorni l’anno. I pescatori e i diportisti vengono spremuti come limoni da leggi fatte da chi non è mai salito neanche su un traghetto. In questa città non esistono strutture anche a secco per la piccola nautica ma solo costosissimi rimessaggi e un porticciolo per nababbi.

    4
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007