Rometta, le grotte paleocristiane in gara tra i “luoghi del cuore FAI” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Rometta, le grotte paleocristiane in gara tra i “luoghi del cuore FAI”

Salvatore Di Trapani

Rometta, le grotte paleocristiane in gara tra i “luoghi del cuore FAI”

mercoledì 03 Giugno 2020 - 15:42
Rometta, le grotte paleocristiane in gara tra i “luoghi del cuore FAI”

Anche le grotte paleocristiane di Rometta partecipano all’iniziativa lanciata dal Fondo Ambiente Italiano. Ecco di cosa si tratta e come votare.

Le grotte paleocristiane di Rometta partecipano ai “luoghi del cuore FAI”. Si tratta di un vasto complesso di grosse, che nel corso degli anni sono divenute vera e propria testimonianza storica delle origini del comune messinese.

Le grotte che raccontano Rometta

«Le pareti che circondano il paese sul lato ovest, sotto il ciglione lungo cui correvano le mura civiche –si legge sulla pagina FAI dedicata alle grotte- sono caratterizzate da grandi escavazioni disposte su uno stesso filare nella contrada Sotto S. Giovanni. È qui che si trova uno degli esempi più antichi in Sicilia di edilizia rupestre con destinazione culturale: una Moschea Musulmana nella Roccia».

Un luogo di culto, dunque, nel quale resistono ancora alcuni affreschi che lasciano supporre che in passato le pareti rocciose ne fossero ricche. Ma le grotte paleocristiane celano molto di più, lungo la parete settentrionale del monte sul quale sorge Rometta, infatti, si trova una Cappella Viaria Tardomedievale. A nord-ovest, invece, nei pressi dell’ex convento dei Cappuccini è possibile trovare un Santuario Ipogeico.

È possibile votare per le grotte paleocristiane presso la pagina dedicata, sul sito ufficiale del Fondo Ambiente Italiano. Per farlo è necessario registrarsi sul portale o, in alternativa, collegare il proprio profilo social.

Rometta, luogo dello scontro tra saraceni e bizantini

Le grotte paleocristiane concorrono a ricostruire l’importante passato storico del comune. A Rometta, ormai da qualche anno, si celebra l’anniversario dell’assedio operato dai saraceni. I romettesi, in quell’occasione, lottarono strenuamente per difendersi dagli invasori “preferendo la morte all’ignominia del vassallaggio”. Una battaglia cruenta, perfettamente ricostruita nell’ambito del “Palio Erimata”.

(Foto della pagina FAI dedicata alle grotte paleocristiane).

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007