Vergogna senza fine. L'area sbaraccata di Giostra ridotta a discarica. FOTO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Vergogna senza fine. L’area sbaraccata di Giostra ridotta a discarica. FOTO

Segnalazione WhatsApp

Vergogna senza fine. L’area sbaraccata di Giostra ridotta a discarica. FOTO

domenica 18 Luglio 2021 - 12:29

È uno scenario insopportabile che si ripete. Nelle aree sbaraccate non si effettuano le demolizioni e così diventano terreno di caccia degli incivili

“Le baracche del Viale Giostra, all’angolo con Via Salita Tremonti, usate come discariche abusive a cielo aperto. Senza controlli e senza regole da parte di tutti e per buttare di tutto e di più. Quando verranno demolite? Quando verrà fatta pulizia?

Come si vede dalle foto ci sono anche carcasse di automobili, e tetti in eternit che si stanno sbriciolando con un alto rischio per le persone.

Egregio Sindaco ho la massima stima nei suoi confronti poiché lei in questo mandato a fatto cose che tutti gli altri prima di lei non hanno osato fare. La invito a dare una colpa di mano per risolvere questa situazione.

Verrà mai realizzato qualcosa di buono e di utile per la comunità?

È soprattutto quando verrà riqualificato e allargata la strada?”

Questa la denuncia pervenuta al nostro numero WhatsApp 3668726275. È uno scempio che purtroppo si ripete e riguarda tante aree sbaraccate che, in attesa delle demolizioni, gli incivili trasformano in nauseabonde discariche abusive.

Il presidente di ARISME, Marcello Scurria, interpellato sull’argomento, aveva assicurato tempo fa un’imminente soluzione del problema. Era previsto un preciso cronoprogramma di interventi che avrebbe dovuto riguardare le diverse aree baraccate lasciate liberi dagli assegnatari di alloggi. In realtà ad oggi di tutto ciò non si è visto nulla. Sembra, inoltre, che adesso, rispetto alla questione, serva il coinvolgimento del Prefetto quale commissario straordinario straordinario per il risanamento. Fatto sta che tutto rimane fermo e gli incivili hanno gioco facile.

q

Le nuove discariche

Tag:

9 commenti

  1. Io voglio andare contro corrente e vi dico una cosa: dopo la passerella dei ministri di FORZA ITALIA tutto faceva pensare che le istituzioni locali sarebbero intervenute con tempestività onde evitare questi spettacoli indecorosi. Adesso le zone da sbaraccare vengono usate a Messina come discariche! Una nuova usanza? Come se il Sig. Sindaco e i sigg.ri assessori non sapessero con chi hanno a che fare! Hanno a che fare con una feccia talmente immonda da far rabbrividire anche quella di Calcutta! Questi li chiamate cittadini? Non lo sapete che il popolino di oggi a Messina è il più lurido e infame soggetto che esista nella faccia della terra? Ancora non lo sapete? Questa è la dimostrazione! Le foto parlano chiaro! Queste non sono persone ma esseri schifosi senza dignità alcuna, persone che andrebbero stroncate con provvedimenti esclatanti e rigorosi! Sig. Sindaco la vuole fare una delibera che sancisce la galera per chi butta la spazzatura fuori dai cassonetti? Cosa aspetta ancora? Non vede che la città è una cloaca in mano a questi luridi mascalzoni? Ma è anche inutile esprimere il proprio sdegno per queste cose!

    10
    1
    1. ….carissimo amico hai espresso ciò che ho nell’ animo e ciò che penso del come dici te “popolino messinese”, tale feccia non avrebbe il diritto di avere energia elettrica, acqua potabile e neanche il sole meriterebbero.
      Mi fate schifo, la drasticità delle sanzioni non dovrebbe ridursi a galera o a multe ma esilio su un barcone senza governo alla deriva ma nel mare che non c’è…..non siete esseri umani ma cloache che deambulano tutto il giorno….abbattili DE LUCA abbattili e insieme a loro quei denigratori insulsi che ancora remano contro.

      4
      1
      1. Egregio Torquemada stavo per condividere uno dei suoi commenti ,quand’ ecco che leggo un finale che mi ha fatto retrocedere 😳😱…..incitare il Sindaco ad “abbattere” gli INCIVILI è “cosa buona e giusta”,ma quando nell’ “abbattimento” ci mette pure i “denigratori insulsi” ecco che qua ,essendoci pure io, in primis, tra questi ,non riesco più a condividere…….mi delude pensare che lei possa fare parte dei cosiddetti ” 🤘contenti “del” FAMMILLI MA NON MI FARI CUMPARIRI”che quindi negano l’ EVIDENZA sulle mancanze del nostro SINDACO ( senza offesa 😁era per fare capire con ironia il senso che sono certa che lei capirà)…..Egli, con la SUA MASSIMA AUTORITÀ è efficiente ( si fa per dire😏) sui social,ma non nella vita reale……cosa sta facendo per debellare l’incivile? Cosa sta facendo per rendere vivibile la città? Cosa sta facendo di buono per Messina? Se fa cose buone e giuste le fa diventare cattive e ingiuste……la città parla e non solo con gli INCIVILI………avrei tanto da dire ,ma manderei in tilt il moderatore di Tempostretto…….la VERITÀ è VERITÀ e non la VERITÀ di Rosaria! Distinti saluti perché comunque denoto in lei l’ intelligenza nei suoi commenti a prescindere dalla mia condivisione😁!

        3
        0
        1. ..gentile Signora,
          mi spiace che lei sia delusa dal mio schierarmi col sindaco ma tale scelta non potrebbe essere altrimenti visto che ho vissuto precedenti amministrazioni farlocche senza un briciolo di appartenenza alla città.
          Secondo lei per debellare l’ incivile ci vuole il bastone o la carota?
          Secondo lei per sopprimere queste orde barbariche bastano i richiami?
          Crede che ognuno di noi che si ritenga civile e con amor proprio possa accettare una situazione simile?
          Pensa che che il Sindaco ed i suoi collaboratori non siano schifati di tutto ciò?
          Mi creda gentile Signora remare e nuotare in un mare di finto perbenismo non è facile o avere a che fare con finta opposizione solo per tornare al ” cumpari ammuccamu” mi lascia disgustato.
          L’ opposizione costruttiva è necessaria, ma prima nessuno osava o criticava….logico eravamo circondati da figure che sedevano in posti non meritati senza far nulla e con lauti stipendi.
          Malgrado ciò leggo ancora patetici nostalgici che inneggiano a Buzzanca a Genovese ad Accorinti….mi indichi una cosa, DICO UNA, positiva di queste tre figure…..la trovi la prego.
          Mi rendo conto che per la maggior parte dei figli di Mata e Grifone è molto difficile essere solo rispettosi verso il prossimo, ripeto sempre non mi vergogno di essere messinese ma di avere pseudocittadini come questo lerciume attuale.
          Io spero con tutto me stesso che lei non faccia parte di quella schiera di clientelismo passato, ma a prescindere il rispetto rimane se si ha educazione e discernimento.
          Buona giornata….afosa!

          1
          0
  2. Raccomando di dare la colpa al Sindaco… E non ai porci che si divertono a ridurre la città in una discarica. Gente di merda!

    9
    2
    1. poi danno la colpa al sindaco che non c’entra niente co sto schifo se vai a vedere su un suo post la panoramica la ripuliscono e poi i porci la risporcano

      1
      0
      1. Ecco lui fa vedere sui social che pulisce e poi fa come Ponzio Pilato….io il mio dovere (sempre dopo le segnalazioni) lo faccio poi gli INCIVILI ritornano ……io se mi “RUBANO” non mi faccio “RUBARE “due volte….quindi corro ai ripari……le 300 telecamere che fine hanno fatto? Fa presidiare le zone…… le battaglie si vincono solo alla SCONFITTA del “NEMICO” perché altrimenti è ATTACCO e RITIRATA, e RITIRATA e di nuovo ATTACCO😡😖e mai VITTORIA …..che pubblica a fare quello che fa se poi è INCONCLUDENTE? Sempre pronto con il segno di VITTORIA quando neanche inizia la “battaglia” se non sui social……pure io a PAROLE posso dire di essere la REGINA ELISABETTA….. appunto……a PAROLE 😡😖😏…..

        3
        1
  3. Messina é una città abitata da parecchi INCIVILI e anche da altri OMERTOSI che non denunciano quello che SUCCEDE. Perché di fronte ci sono abitazioni e basterebbe una telefonata ciascuno. MESSINA NON CAMBIA MAI.

    8
    0
  4. Incivili e Ignoranti in modo indiscusso, ma nel complesso vedo una città sporchissima, anche quando spazzano lo fanno in modo superficiale, sotto gli occhi di chi controlla ( Vigilanti), se poi sono nati proprio lì cosa pretendiamo?

    5
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x