Messina. "Consci del meraviglioso", a Forte Petrazza due eventi per i bambini - Tempostretto

Messina. “Consci del meraviglioso”, a Forte Petrazza due eventi per i bambini

Redazione

Messina. “Consci del meraviglioso”, a Forte Petrazza due eventi per i bambini

lunedì 04 Luglio 2022 - 09:22

In programma due appuntamenti. Martedì, invece, convegno al Cospecs

In programa oggi, dalle 17.30 in poi, al nascente anfiteatro di Forte Petrazza (a Camaro Superiore) l’evento conclusivo del progetto Fondo Teatro – Essere consci del meraviglioso. Due le rappresentazioni in programma rivolte a bimbi e famiglie: si comincia alle 18 con “Un cuore a Pedali” (di e con Ippolito Chiarello) mentre a seguire, ore 19.30, “Pinuccio” (di e con Aldo Rapè).

L’evento rappresenta il momento conclusivo del progetto, promosso dalla cooperativa sociale EcosMed (Ente capofila) in collaborazione con la compagnia Carullo-Minasi e cofinanziato da Bper e Fondazione di Comunità di Messina. Un percorso iniziato alla fine del 2020 in cui l’universo teatrale ha moltiplicato il suo ruolo di potente strumento culturale ed educativo, uscendo fuori dal suo luogo convenzionale per abbracciare gli spazi del vivere quotidiano.

Fondo Teatro – Essere consci del meraviglioso ha avuto infatti come cornice il centro socio-educativo “Il Melograno” di Fondo Saccà e si è declinato in una serie di attività laboratoriali, di formazione e di educazione al linguaggio teatrale che hanno coinvolto educatori, bambini e ragazzi (e relative famiglie) della zona di Maregrosso, col chiaro obiettivo di far rivivere un territorio considerato socialmente, economicamente e culturalmente povero, attraverso l’arte e il teatro.

I due spettacoli in programma chiudono dunque questo percorso, curato dalla direzione artistica del duo Carullo-Minasi.

A calcare il palcoscenico dell’anfiteatro saranno Ippolito Chiarello nei panni del suo “eccentrico viaggiatore” di “Un cuore a pedali” – versione Barbonaggio Teatrale e Aldo Rapè che con il suo monologo racconterà la storia di “Pinuccio”, uno dei tanti bambini siciliani costretti a lavorare nelle miniere di zolfo.

L’indomani, martedì 5 luglio, alle ore 10 presso il Cospecs, si terrà un convegno collegato dal titolo “Teatro ed educazione: in cammino verso un nuovo pubblico. Nuovi spazi, nuovi sguardi”. Due sessioni, una dedicata al Teatro, l’altra all’educazione, introdotte dagli artisti ospiti il 4 a Forte Petrazza.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007