Meteo Messina: attenzione al passaggio temporalesco di mercoledì, rischio nubifragi? - Tempostretto

Meteo Messina: attenzione al passaggio temporalesco di mercoledì, rischio nubifragi?

Daniele Ingemi

Meteo Messina: attenzione al passaggio temporalesco di mercoledì, rischio nubifragi?

martedì 23 Agosto 2022 - 16:49

Un fronte temporalesco da nord-ovest potrebbe interessare le coste di Calabria e Sicilia, dopo essersi formato sulle calde acque del Tirreno

Mentre oggi l’instabilità interesserà nuovamente le aree interne, con nuovi temporali di calore, pronti a sconfinare sulle aree ioniche, nella giornata di domani bisognerà fare attenzione al peggioramento, in arrivo dal basso Tirreno, che potrebbe coinvolgere Calabria e Sicilia. Diciamo che ci sono tutte le carte in regola per vedere temporali, anche forti, al sud, con celle e persino cluster (ammassi di temporali) in formazione sul basso Tirreno, con successivo interessamento della Calabria tirrenica centro-meridionale, Sicilia nord-orientale e area dello Stretto di Messina. Gli indici termodinamici saranno ideali ai temporali, e soprattutto un cape (energia a disposizione per lo sviluppo dei moti convettivi e correnti ascensionali) altino, fino a oltre 2500/2800 j/kg sul messinese.

Elevatissimi valori di Cape domani potranno stimolare l’attività temporalesca sul basso Tirreno.

Ma cosa accadrà domani?

Il passaggio di un nucleo di vorticità positiva in quota, sommato ad indici termodinamici favorevoli, metterà su le basi per creare forti moti ascensionali sul basso Tirreno, pronti a produrre enormi cumulonembi fra le Eolie e le coste della Calabria tirrenica. Questi temporali fra la mattinata e il pomeriggio, ben alimentati dal mare molto caldo, evolveranno gradualmente verso sud-est, coinvolgendo le Eolie, la costa tirrenica del messinese, ed in seguito pure lo Stretto, parte della costa ionica e il reggino.

Visto le quantità di energia in gioco diciamo che un nubifragio localizzato in queste zone non si può escludere, al netto della simulazione dei modelli a scala limitata e globale. In caso di nubifragi, in aree densamente urbanizzate, è lecito attendersi fenomeni di ruscellamento selvaggio di acque, allagamenti e qualche piccolo smottamento. Quindi per domani si raccomanda la massima prudenza se andate al mare e nelle prime ore del mattino ci potranno essere ancora spazi di sole. Nonostante ciò l’atmosfera rimane è bella carica e il tempo può mutare in maniera molto rapida. Solo verso il tardo pomeriggio, e la successiva serata, il tempo andrà gradualmente a migliorare, con lo spostamento dei temporali sullo Ionio e l’apertura di maggiori schiarite.

Gli accumuli attesi sulla parte nord dello Stretto domani dal modello di meteologix

Non prima di venerdì 26 un miglioramento

Per vedere un miglioramento del tempo, molto probabilmente, dovremo attendere fino al pomeriggio e la serata di venerdì, quando la pressione tornerà nuovamente ad aumentare su tutto il bacino centrale del Mediterraneo, ripristinando condizioni di stabilità. Anche se non mancheranno i consueti annuvolamenti cumuliformi sui rilievi durante le ore diurne. Mentre le temperature si manterranno in linea con le medie del periodo, con massime sui +30°C +31°C, e minime sui +23°C.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007