Movida a Messina. Discoteche abusive, due denunce e multe da 20mila euro - Tempostretto

Movida a Messina. Discoteche abusive, due denunce e multe da 20mila euro

Marco Ipsale

Movida a Messina. Discoteche abusive, due denunce e multe da 20mila euro

giovedì 21 Aprile 2022 - 11:27

La Polizia Municipale ha interrotto due serate danzanti con oltre 500 presenti

Biglietti da 20 a 30 euro, serate abusive organizzate con 500 o 600 presenti, anche minorenni, in locali inagibili, senza certificazione di prevenzione antincendio e senza alcuna autorizzazione né per il ballo né per la somministrazione di alcolici.

La sezione amministrativa della Polizia Municipale, coordinata dall’ispettore capo Giuseppe Cifalà, su disposizione del commissario Giovanni Giardina, ha interrotto una serata danzante e, in un altro caso, ha sospeso l’accesso ai locali da ballo.

Multe da 20mila euro

I responsabili delle attività sono stati denunciati e multati per importi di quasi 20mila euro in quanto i locali erano anche sprovvisti di idoneità igienica e sanitaria.

I vigili hanno anche bloccato l’organizzazione un’altra serata in una discoteca senza certificazioni, diffidando il responsabile, che aveva previsto l’ingresso di circa 500 ragazzi.

Multe anche a quattro locali che facevano musica dal vivo o con dj senza la certificazione sull’impatto acustico, necessaria per l’autorizzazione.

La polizia municipale precisa che ci sono molti altri locali che rispettano le regola e invita ragazzi e genitori a porre molta attenzione, pretendendo anche di visionare le autorizzazioni possedute che per legge dovrebbero essere sempre esposte.

5 commenti

  1. Come mai questi locali non sono stati posti sotto sequestro e il loro nome non è stato diffuso così come è avvenuto, con titoloni della stampa, ai tempi di un ex assessora?

    0
    0
  2. Quando mai con le precedenti amministrazioni si erano fatti controlli accurati come negli ultimi anni con De Luca? Un merito in più per cercare ti togliere la città dall’anarchia totale in cui versava.

    19
    8
  3. Non mi pare che il commissario Giardina abbia preso servizio con l’elezione a sindaco della città di Messina di De Luca….

    14
    5
    1. Certo che no, ma evidentemente le precedenti amministrazioni avevano altre cose da controllare, quindi non spingevano per fare controlli.

      6
      1
  4. Non fa niente ,i nostri ragazzi continueranno ad affollare i locali di Milazzo Taormina ecc aumentando così i rischi x incendenti stradali ed altro……..
    A proposito ,i locali della provincia sono così controllati?
    Non danno queste province la sensazione di lugubre silenzio e desolazione come la nostra città?
    È questo quello che vogliamo ?

    1
    0

Rispondi a L' avvelenata Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007