Beccato a coltivare marijuana con un allaccio abusivo alla rete elettrica, arrestato consigliere comunale - Tempostretto

Beccato a coltivare marijuana con un allaccio abusivo alla rete elettrica, arrestato consigliere comunale

Beccato a coltivare marijuana con un allaccio abusivo alla rete elettrica, arrestato consigliere comunale

venerdì 16 Settembre 2016 - 18:06

Tutta la zona e la sostanza sono state sequestrate mentre per i due sono scattate le manette ai polsi per coltivazione e detenzione di droga ai fini di spaccio. Al momento si trovano ai domiciliari.

E’ stato il consigliere comunale di Spadafora Giovanni Ilaqua a finire ieri pomeriggio nel mirino di una serie di controlli antidroga effettuati dai carabinieri della Compagnia di Milazzo. Venticinque anni, originario del comune tirrenico, Ilacqua è stato sorpreso proprio “con le mani nella marmellata” mentre tentava di far sparire le piantine di marijuana da una piantagione. Era stato difatti avvertito di un blitz dei carabinieri dal suo complice Antonino Lizzio, 49enne del posto.

I militari dell’Arma, però, sono stati più veloci ed hanno sorpreso i due in flagranza. Durante la perquisizione, è stata ritrovata una vera e propria piantagione di marijuana con lampade alogene e ventilatori, oltre ad una catena di montaggio, tanto di allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica e 60 grammi di marijuana.

Tutta la zona e la sostanza sono state sequestrate mentre per i due sono scattate le manette ai polsi per coltivazione e detenzione di droga ai fini di spaccio. Al momento si trovano ai domiciliari.

Tag:

6 commenti

  1. Certo è che se questa gente viene eletta come vogliamo che la P.A. funzioni?

    0
    0
  2. Certo è che se questa gente viene eletta come vogliamo che la P.A. funzioni?

    0
    0
  3. Che dire.. un genio! Come il somaro dello spot fiatchiambretti. -.-

    0
    0
  4. Che dire.. un genio! Come il somaro dello spot fiatchiambretti. -.-

    0
    0
  5. che il magistrato ci spieghi in base a quali indizi, con 60 miseri grammi in due, li incrimina per spaccio? Molto piu logico dedurre che fosse x uso personale!
    Ma i giudici purtroppo capiscono molto di legge ma molto poco di stupefacenti.

    0
    0
  6. che il magistrato ci spieghi in base a quali indizi, con 60 miseri grammi in due, li incrimina per spaccio? Molto piu logico dedurre che fosse x uso personale!
    Ma i giudici purtroppo capiscono molto di legge ma molto poco di stupefacenti.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007