Il Cnr-Itae a Messina, "costruiamo un futuro verde grazie all'idrogeno" VIDEO - Tempostretto

Il Cnr-Itae a Messina, “costruiamo un futuro verde grazie all’idrogeno” VIDEO

Marco Olivieri

Il Cnr-Itae a Messina, “costruiamo un futuro verde grazie all’idrogeno” VIDEO

domenica 09 Ottobre 2022 - 11:21

Inizia un viaggio a puntate, raccontando un'eccellenza messinese nel segno della ricerca

Di Marco Olivieri, riprese e montaggio di Silvia De Domenico

Prima puntata

MESSINA – Siamo immersi nel futuro e l’idrogeno può essere la risposta verde alla crisi del presente. Siamo al Cnr- Itae e inizia un racconto a puntate in cui scopriamo il Consiglio nazionale delle ricerche – Istituto di tecnologie avanzate per l’energia “Nicola Giordano“. Nella sede di Pistunina, il direttore Antonino Aricò (nella foto con i ricercatori Alessandro Cajumi, Serena Todaro e Leone Frusteri) racconta questa realtà in movimento, con una grande vivacità di scambi internazionali: “Siamo nati nei primi anni Ottanta con l’obiettivo di sviluppare nuove tecnologie energetiche soprattutto nel segno della sostenibilità. Abbiamo puntato sull’idrogeno verde, in passato come risposta alla crisi petrolifera degli anni Settanta. Oggi la missione dell’istituto continua per la transizione energetica in modo da rispondere alle problematiche urgenti: dai cambiamenti climatici al riscaldamento globale“.

“L’idrogeno verde può sostituire il gas naturale e rispondere alle emergenze del presente”

Parla con passione il direttore del Cnr-Itae e, nelle sue parole, si coglie il legame della scienza con l’attualità e con le domande di un cambiamento profondo che investe ogni settore. Evidenzia il professore Aricò, che si è laureato in Chimica industriale nel 1987 proprio con il fondatore Nicola Giordano: “Tra le necessità che affrontiamo, occupa un posto rilevante quella legata alla sostituzione del gas naturale, il cui costo negli ultimi mesi sta crescendo drammaticamente, con un altro vettore energetico, con un’altra fonte. Quell’idrogeno verde che può essere ottenuto dall’acqua, utilizzando energia da fonti rinnovabili. L’idrogeno è un vettore energetico che può sostituire a mio avviso pienamente il gas naturale. Il ciclo dell’idrogeno è quello dell’acqua e trova applicazioni non solo nella mobilità”.

“Lavoriamo per ridurre l’inquinamento”

Non solo auto, navi, treni, aerei di aviazione alimentati a idrogeno. “In realtà il primo mercato per l’idrogeno verde – spiega il direttore – riguarda l’industria chimica. Sostituire la quantità imponente di idrogeno grigio, ovvero ottenuto da combustibili fossili, con idrogeno verde, ottenuto dall’acqua, è davvero possibile. Ottenerlo non dal petrolio, non dal gas naturale ma dall’acqua, utilizzando l’elettrolisi alimentata da fonti rinnovabili, potrebbe già avere un impatto notevole per ridurre l’inquinamento. L’idrogeno può rappresentare il sostituto per eccellenza del gas naturale, rispondendo a una necessità urgente: trovare un’alternativa al gas naturale, il cui costo è diventato esorbitante”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007