La Nuova Igea Virtus si fa rimontare dal Milazzo, termina pari il derby - Tempostretto

La Nuova Igea Virtus si fa rimontare dal Milazzo, termina pari il derby

Simone Milioti

La Nuova Igea Virtus si fa rimontare dal Milazzo, termina pari il derby

lunedì 19 Settembre 2022 - 09:52

In Eccellenza vittorie nella terza giornata per Città di Taormina, Jonica, RoccAcquedolcese e Nebros

La terza giornata di campionato in Eccellenza ha sorriso a tutte le squadre della provincia di Messina. Tutte sono andate a punti, anche se il derby tirrenico tra la rappresentativa di Barcellona Pozzo di Gotto e il Milazzo ha visto le squadre spartirsi la posta. Sfida che si era messa bene per i giallorossi che soltanto a tempo quasi scaduto concedevano la rete del pareggio ai rossoblù, match terminato non senza polemiche.

Nelle altre sfide il Città di Taormina supera 2-0 la Leonzio con una splendida prestazione di squadra. La Jonica convince in trasferta a Siracusa dove cala il tris. La Nebros trova la seconda vittoria in campionato tra le mura amiche contro il Modica (2-1), mentre il RoccAcquedolcese, formazione neo promossa, continua a sorprendere superando il Mazzarrone a domicilio di misura per 1 a 0.

Città di Taormina che sale così in testa alla classifica del girone B di Eccellenza con 7 punti, come Nuova Igea Virtus e RoccAcquedolcese. Segue a 6 la Nebros e staccata a quota 4 punti la Jonica. In fondo alla classifica il Milazzo, ancora a secco di vittorie, con 2 punti. Il prossimo turno, in programma il primo weekend di ottobre, saranno due i derby: Jonica contro Nebros e RoccAcquedolcese che ospiterà la Nuova Igea Virtus.

Nuova Igea Virtus – Milazzo 1-1

La Nuova Igea Virtus prova subito ad aggredire. Il primo tiro in porta è però del Milazzo con Misiti che al 9′ calcia dal limite, Maggi blocca sicuro. La gara prosegue senza sussulti, i giallorossi spingono ma la difesa mamertina concede poco o nulla, rischiando solo su un colpo di testa di Vincenzi di poco a lato alla mezz’ora. Al 32′ però l’equilibrio viene spezzato da una gran giocata di Antonio Isgrò che riceve palla al limite e lascia partire un sinistro chirurgico che si insacca all’angolino alla sinistra di Fassari. Il Milazzo tenta di imbastire subito una reazione ma non riesce a pungere.

Nella ripresa i rossoblù partono con un piglio più aggressivo. Al 52′ proprio Lo Presti avrebbe sui piedi la palla del pareggio ma il suo sinistro a giro dal limite si perde alto. Al 57′ Muzzo stacca di testa sugli sviluppi di un corner, la sfera sorvola la traversa. Manca il guizzo giusto ai mamertini che al 68′ rischiano su un’incursione di Isgrò, Matinella ci mette una pezza deviando in calcio d’angolo. Intorno alla mezz’ora del secondo tempo il match si scuote. Biondo recupera un prezioso pallone, tocco corto per Vincenzi che calcia dal limite, la difesa del Milazzo respinge alla disperata. Il match regala un finale al cardiopalma. E’ il minuto 90: Aveni fallisce il gol che avrebbe chiuso la contesa calciando alto da posizione vantaggiosa; il Milazzo riparte velocemente, Leo approfitta di uno svarione difensivo anticipando Maggi in uscita; il guardalinee vede una deviazione del portiere giallorosso scatenando le proteste dei calciatori di mister Ferrara secondo cui non c’era calcio d’angolo. Per la battuta dell’ultimo corner trascorrono due minuti di proteste, Mondello si incarica dell’esecuzione e mette in mezzo un perfetto pallone nel cuore dell’area di rigore, nella mischia sbuca la testa di capitan Matinella che insacca proprio sotto la curva dei supporters rossoblù in totale delirio. Ma non è ancora finita. Al 94′ la Nuova Igea Virtus potrebbe riportarsi in vantaggio ma il destro del giovane Verdura sibila il palo a Fassari battuto.

Città di Taormina – Leonzio 2-0

Cirnigliaro subito protagonista, al 7’, con una gran parata sul colpo di testa da distanza ravvicinata di Tornatore. Ma il Città di Taormina ha un buon approccio alla gara, fa tutto bene e manca solo in fase di rifinitura e realizzazione. Al 21’ anche Serafino vola sulla conclusione da dentro l’area di Assenzio. Sul corner che ne segue ancora il 7 di casa colpisce di testa, ma manda alto. Poi ci prova anche Le Mura dalla distanza, palla sul fondo. La gara si accende, al 27’ D’Emanuele spedisce sul fondo da buona posizione e un minuto dopo il Città di Taormina passa in vantaggio: spizzata di Assenzio, Cannavò approfitta di un’incertezza della difesa e fulmina il portiere con una botta sotto la traversa. Buona la reazione della Leonzio, Martines spreca sugli sviluppi di una palla ferma, mentre al 42’ D’Emanuele in contropiede sfiora il palo con un rasoterra. Allo scadere, poi, ci prova Ferraù a giro, Serafino allunga in corner.

Città di Taormina a un passo dal raddoppio in avvio di ripresa, ma la conclusione di Biondo sul primo palo è intercettata dal portiere ospite. All’ora di gioco, invece, ci prova Carbonaro di testa dopo l’involontaria torre di Godino, palla di poco a lato. I padroni di casa si difendono con ordine, subiscono poco le iniziative della Leonzio e sono sempre pericolosi in fase offensiva. Al 73’ la punizione di Ferraù si perde di un soffio a lato e un minuto dopo arriva il raddoppio: Fragapane, in campo da sei minuti, spedisce in rete al volo il perfetto cross di Assenzio e scaccia via un anno difficile, passato ai box per il grave infortunio. Partita in cassaforte, sigillata al 77’ dalla parata di Cirnigliaro sull’insidioso rasoterra sul primo palo di Carbonaro.

Real Siracusa – Jonica 1-3

Match con tante emozioni già nel primo tempo quando i locali colpiscono la traversa sul risultato ancora di 0 a 0. Ma prima dell’intervallo i giallorossi della Jonica sono avanti di due reti grazie alla doppietta di Rodriguez. Nel finale c’è il tempo per Alegria di fallire il tris.

In avvio di riprese il giovane portiere, partito titolare, Lorenzo Bucalo blinda la porta respingendo tutte le potenziali occasioni da gol, specie di Miraglia. Ma la pressione del Real Siracusa riesce ad ottenere risultati alla mezz’ora del secondo tempo con la rete di La Delfa che accorcia per i locali. Nel finale però Alegria chiude la sfida mettendosi in proprio e realizzando il terzo gol della Jonica dopo aver fatto impazzire gli avversari.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007