Messina. Siracusano (Fi): "Escono in 300, ne arrivano 30, per la Questura situazione insostenibile" - Tempostretto

Messina. Siracusano (Fi): “Escono in 300, ne arrivano 30, per la Questura situazione insostenibile”

Redazione

Messina. Siracusano (Fi): “Escono in 300, ne arrivano 30, per la Questura situazione insostenibile”

giovedì 16 Dicembre 2021 - 06:45

La deputata messinese di Forza Italia ha interrogato il ministro dell'Interno sulla carenza di agenti e personale

MESSINA – “Negli ultimi 20 anni l’organico della Questura di Messina è diminuito di circa 300 unità, entro un anno – tra pensionamenti e uscite anticipate – potrebbero lasciare il servizio altri 100 tra agenti di polizia e personale amministrativo: una situazione davvero complicata per una struttura che deve gestire una città da quasi 225mila abitanti”. L’allarme è della deputata messinese Matilde Siracusano.

“Oltre alla normale gestione della sicurezza – prosegue l’esponente di Forza Italia – negli ultimi mesi gli agenti hanno dovuto anche concorrere ai controlli relativi alle misure restrittive messe in campo dal governo per contrastare la diffusione del Covid”. Nelle scorse settimane, Matilde Siracusano ha presentato un’interrogazione, controfirmata anche da tanti altri deputati messinesi, per chiedere al Ministero dell’Interno di farsi carico di questo ormai insostenibile problema.

“Un palese deficit di risorse umane – aggiunge la deputata -, sottolineato anche dall’Usip (Unione sindacale italiana poliziotti), non permette alla Questura di garantire la sicurezza nel territorio, e i cittadini della città dello Stretto, una realtà particolare e di frontiera, pagano in prima persona queste carenze. Oggi ho discusso in Commissione alla Camera questa interrogazione, e il sottosegretario Scalfarotto, a nome del governo, mi ha risposto che nei prossimi mesi Messina avrà un incremento di 30 unità di personale di polizia. Ne sono usciti 300, ne entrano 30. È chiaro che così non può andare. Ho chiesto, dunque, all’esecutivo di farsi carico di questa situazione e di reperire le risorse necessarie per colmare almeno in parte questo ormai ingiustificabile gap”.

Tag:

Un commento

  1. È chiaro, mancano le risorse economiche, qualcosa di già visto per le carenze di Vigili del Fuoco, ma anche di Infermieri, Medici, ambulanze… Però sindacati e politici si beano del grande successo del reddito di cittadinanza. Dare lavoro, no, assistenzialismo, si. Che vergogna!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007