Teatro, Picciolo: Regione asso pigliatutto? Metta i soldi e rilanci l'Ente - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Teatro, Picciolo: Regione asso pigliatutto? Metta i soldi e rilanci l’Ente

Teatro, Picciolo: Regione asso pigliatutto? Metta i soldi e rilanci l’Ente

martedì 07 Agosto 2018 - 11:00
Teatro, Picciolo: Regione asso pigliatutto? Metta i soldi e rilanci l’Ente

L'assessore Pappalardo avoca a sè la nomina del presidente del Teatro e scoppia lo scontro con il sindaco De Luca che annuncia l'autogestione. D'accordo con lui il leader di Sicilia Futura: "Se Palermo vuole tutto allora metta i soldi e rilanci l'Ente"

Il primo a scrivere dopo la decisione di De Luca di ritirare le nomine per il Teatro ed entrare in rotta di collisione per la presidenza con la Regione, è il segretario regionale di Sicilia Futura Beppe Picciolo.

Tema del contendere, come detto, è la decisione dell'assessore Pappalardo di avocare alla Regione la scelta del Presidente del Vittorio Emanuele, cui è seguito l'annuncio del sindaco di Messina di passare all'autogestione del teatro, riprendendosi l'immobile e lasciando in sostanza alla Regione una scatola vuota (anzi, con il personale amministrativo dentro giacchè è alle dipendenze regionali).

"Caro Sindaco di Messina, il nostro Movimento e’ stato da sempre contrario alla occupazione “militare” di tutte le caselle politicamente utili da parte della Regione Siciliana ! A Messina , come a Catania od a Palermo se l’assessore Regionale vuole nominarsi il Presidente degli Enti Teatrali ….metta “i soldini veri” e crei le condizioni per il rilancio, nel caso di Messina, del Vittorio Emanuele stabilizzando gli orchestrali e rilanciando la produzione ! Viceversa hai ben ragione: trasforma il Teatro in un Ente Comunale autonomo e rendilo competitivo sui circuiti nazionali ! Su questo tu e gli altri tuoi colleghi Sindaci avrete il pieno appoggio di Sicilia Futura! La Regione deve smetterla di fare l’asso pigliatutto senza poi ….restituire nulla al territorio ! "

In verità c'è da rilevare che negli ultimi 4 anni l'amministrazione Accorinti non ha ottemperato al pagamento del contributo annuale all'Ente (100 mila euro l'anno), che ha finito con il dover basarsi sul contributo regionale e sui proventi delle produzioni e dello sbigliettamento.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007