Mercati cittadini, i Grilli dello Stretto denunciano le condizioni di degrado - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Mercati cittadini, i Grilli dello Stretto denunciano le condizioni di degrado

Mercati cittadini, i Grilli dello Stretto denunciano le condizioni di degrado

mercoledì 22 Marzo 2017 - 07:22
Mercati cittadini, i Grilli dello Stretto denunciano le condizioni di degrado

Non ci sono controlli, l’abusivismo imperversa, mancano i bagni e soprattutto nessuna attività di pulizia. Per gli attivisti è lo specchio di una città sporca

Il Meetup Grilli dello Stretto manifesta la propria solidarietà a tutti i lavoratori dei mercati cittadini, nonché il proprio disappunto per le condizioni di disagio riscontrate. Gli attivisti nelle ultime settimane hanno effettuato numerosi sopralluoghi al fine di verificare in che condizioni si svolgono i mercati cittadini. Il disagio è palpabile e i lavoratori denunziano la mancanza di strutture idonee ad ospitarli. “Mancano le condizioni minime di civiltà – riferiscono gli attivisti – non ci sono controlli, l’abusivismo imperversa, mancano i bagni e soprattutto nessuna attività di pulizia. Il degrado che persiste all’interno del Mercato rionale di Giostra è segno di una condizione di pulizia cittadina poco e mal eseguita. Le immagini che inoltriamo sono state raccolte stamani ieri che iniziassero le attività del mercato e rappresentano in maniera esemplare una situazione che noi del Meetup Grilli dello Stretto denunciamo da tempo: Messina è sporca. Chiediamo all’Amministrazione Comunale di non chiudere gli occhi dinnanzi a questo degrado. I mercati rionali potrebbero essere un’opportunità per la nostra città, soprattutto se visti all’interno di una riorganizzazione efficace e invece continuano ad essere un fardello di immondizia e odori nauseabondi”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. Magari “se tra qualche milione di anni governeranno loro” e il comune avrà in cassa qualche centesimo, voglio proprio vedere se realizzeranno queste strutture idonee, come effettueranno i controlli, come eviteranno l’abusivismo cheimperversa, semmai realizzeranno dei bagni decenti e soprattutto a chi faranno fare questa attività di pulizia.Poi magari dovrebbero trovare anche i fondi per fare un bel corso di educazione civica e buone maniere a chi lavora in quei mercati, per far si che dopo due giorni non rovinino tutto il lavoro realizzato … utopia.

    0
    0
  2. Magari “se tra qualche milione di anni governeranno loro” e il comune avrà in cassa qualche centesimo, voglio proprio vedere se realizzeranno queste strutture idonee, come effettueranno i controlli, come eviteranno l’abusivismo cheimperversa, semmai realizzeranno dei bagni decenti e soprattutto a chi faranno fare questa attività di pulizia.Poi magari dovrebbero trovare anche i fondi per fare un bel corso di educazione civica e buone maniere a chi lavora in quei mercati, per far si che dopo due giorni non rovinino tutto il lavoro realizzato … utopia.

    0
    0
  3. MERCATI SPORCHI A MESSINA? NON VEDO LA NOVITA’. ANCORA SPORCHI SONO? MANCO DA MESSINA DA ANNI E MI SEMBRAVA CHE I MERCATI ERANO DOTATI DI FONTANELLE, BAGNI E AL TERMINE VENIVANO I MEZZI PER PULIRE, BAGNARE E DISINFETTARE IL MERCATO.

    0
    0
  4. MERCATI SPORCHI A MESSINA? NON VEDO LA NOVITA’. ANCORA SPORCHI SONO? MANCO DA MESSINA DA ANNI E MI SEMBRAVA CHE I MERCATI ERANO DOTATI DI FONTANELLE, BAGNI E AL TERMINE VENIVANO I MEZZI PER PULIRE, BAGNARE E DISINFETTARE IL MERCATO.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007