Tusa. 1,5 milioni di euro per riportare alla luce il teatro ellenistico di Halesa - Tempostretto

Tusa. 1,5 milioni di euro per riportare alla luce il teatro ellenistico di Halesa

Redazione

Tusa. 1,5 milioni di euro per riportare alla luce il teatro ellenistico di Halesa

mercoledì 27 Luglio 2022 - 07:45

L'annuncio dell'assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà

TUSA – L’antica città di Halaesa avrà il suo teatro. Ad anticiparlo era già stato il sindaco Miceli durante il convegno di presentazione dei risultati della Missione Archeologica 2022 ad Halaesa, lo scorso 21 luglio. Adesso arriva il comunicato ufficiale da parte dell’assessore ai Beni Culturali Alberto Samonà.

Un milione e mezzo di euro a valere sul Psc, Piano Sviluppo e Coesione 2021/2027, per portare alla luce l’antico teatro ellenistico di Halaesa Arconidea, a Tusa. Lo ha disposto il governo regionale su proposta dell’Assessore Alberto Samonà. Il progetto esecutivo è stato redatto nei mesi scorsi dal Parco Archeologico di Tindari, di cui il sito fa parte.

“Il finanziamento per la continuazione degli scavi volti a portare alla luce il teatro ellenistico di Halaesa Arconidea – sottolinea l’assessore Alberto Samonà – era un impegno preciso che avevo assunto con la comunità locale, ma anche con gli archeologi che da anni stanno lavorando in questo sito, ritenuto uno fra i più importanti della Sicilia settentrionale. Ho assunto un impegno con mia Terra che è quello di valorizzare il nostro patrimonio archeologico, perché in questo modo si costruisce il futuro della nostra Isola, puntando sempre di più sui beni culturali e sull’importanza che questi possono avere nell’economia complessiva dello sviluppo della Sicilia”.

“Premiata collaborazione tra istituzioni”

“Ringraziamo il governo regionale, il Presidente Musumeci e in particolare l’Assessore ai Beni culturali Alberto Samonà, per aver prestato la giusta attenzione al sito archeologico di Halaesa, per troppo tempo, in passato, ritenuto marginale o secondario – è il commento del sindaco Luigi Miceli -. In questi ultimi anni un proficuo lavoro di collaborazione tra tutte le istituzioni coinvolte ha determinato questo enorme risultato che costituisce un sensazionale punto di svolta per il comune di Tusa e per l’intero comprensorio. Ringraziamo ancora le Università che stanno eseguendo le campagne di scavo e tutti gli addetti ai lavori per aver sempre creduto nelle potenzialità del sito di Halaesa, che rappresenta a pieno la nostra identità”.

“L’eccezionale finanziamento consentirà di dare ulteriore valore al sito archeologico di Halaesa – dichiara il vicesindaco e Assessore alla Cultura Angelo Tudisca -. Grazie allo scavo archeologico condotto dalla Missione dell’Università francese – su mia sollecitazione – abbiamo avuto certezza dell’esistenza del teatro ellenistico presso il nostro sito. C’ho sempre creduto e ho lottato con tutte le mie forze affinché si riportasse finalmente in luce. Ringrazio l’Assessore Samonà per l’impegno profuso e per essersi sempre prodigato per dare ad Halaesa l’importanza che merita. L’auspicio è che questo finanziamento possa aprire la strada ad ulteriori approfonditi studi archeologici capaci di imprimere un richiamo storico e culturale per l’intera Sicilia”.

Tag:

Un commento

  1. Vincenzo Ricciardi 28 Luglio 2022 20:15

    Scavi iniziati e condotti per anni tra mille difficoltà dal nostro grande indimenticabile Giacomo Scibona

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007