Viaggiare sicuri a Pasqua: il vademecum della Polizia Ferroviaria - Tempostretto

Viaggiare sicuri a Pasqua: il vademecum della Polizia Ferroviaria

Alessandra Serio

Viaggiare sicuri a Pasqua: il vademecum della Polizia Ferroviaria

sabato 20 Aprile 2019 - 07:30

I consigli della Polfer per transitare sicuri nelle stazioni e sui treni. Anche a Messina controlli potenziati

Stazioni e treni più sicuri a Pasqua e nel lungo ponte fino al primo maggio. La Polizia Ferroviaria si prepara infatti a rafforzare i controlli in vista delle prossime feste.

Aumenteranno quindi le pattuglie in stazione nelle giornate ove è atteso un maggior afflusso di viaggiatori, saranno potenziati i servizi a bordo treno,  in particolare quelli diretti nelle località turistiche, e lungo le linee ferroviarie. I servizi impiegheranno anche gli agenti di polizia giudiziaria in specifiche attività anti borseggio.

Ecco i consigli della Polizia Ferroviaria per viaggiare sicuri:

  • Durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari non oltrepassare la linea gialla
  • Non attraversare i binari, ma servirsi sempre dei sottopassaggi
  • Non tentare di salire o scendere quando il treno è in movimento
  • Durante eventuali soste impreviste del treno lungo la linea ferroviaria seguire le indicazione del personale di bordo.
  • Per un viaggio sicuro, a tutti coloro che utilizzeranno il treno per i loro spostamenti si ricorda di prestare attenzione al proprio bagaglio, soprattutto durante le fermate del convoglio, ed evitare di lasciare incustoditi i propri oggetti di valore a bordo treno.
  • Evitare di esporsi al rischio di furti o borseggi ponendo attenzione alle persone che con stratagemmi cercano di avvicinare i viaggiatori – ad esempio davanti alle emettitrici automatiche, è bene preparare il denaro per l’acquisto lontano da occhi indiscreti ed le offerte di ausilio da parte di persone che potrebbero essere malintenzionate. Per questo motivo è bene evitare di affidare il proprio bagaglio ai facchini abusivi e rivolgersi soltanto a persone autorizzate al trasporto dei bagagli.

Nelle stazioni siciliane, ricorda la Polfer, transitano giornalmente 370 treni e almeno 35 mila viaggiatori, che aumentano nei giorni di vacanza. Palermo, Messina e Catania sono inoltre luoghi di interesse che vanno al di là del semplice servizio di trasporto e sono perciò presidiate 24 ore su 24.

Le attività di vigilanza e controllo vengono supportate dagli elementi tecnologici: le pattuglie sono dotate di smartphone di ultima generazione che possiedono un dispositivo per la lettura ottica dei documenti elettronici e la verifica immediata delle informazioni in banca dati, consentendo l’immediatezza delle informazioni, autonomia della pattuglia ed inviando in tempo reale nel sistema di Sala Operativa l’identificazione.(Nel 2018 ciò ha consentito un aumento dei controlli effettuati con lo smartphone del 186% ed un incremento delle persone identificate di circa il 21 %).

In queste giornate i reati più ricorrenti sono i furti e le truffe. E’ buona norma prestare maggiore attenzione e tenere a mente che i “professionisti del furto ”tendono a sfruttare eventuali momenti di distrazione (durante la consultazione dei tabelloni orari o l’utilizzo delle macchinette self-service ad es.) ovvero situazioni di assembramento di persone od oggetti (cartoni o abiti) per occultare i movimenti delle proprie mani.

Un importante elemento che integra il sistema di sicurezza consentendo il controllo del territorio in maniera ottimale è la Sala Operativa attiva h.24 che dispone di un videowall in cui vengono visualizzate le immagini delle telecamere presenti in stazione  – che vengono anche registrate. Gli apparecchi in dotazione alle pattuglie trasmettono le immagini ed i dati in tempo reale alla Sala Operativa che ha la disponibilità di coordinare efficacemente gli interventi sul territorio, disponendo peraltro di sistemi di geolocalizzazione delle pattuglie.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007