Picciolo: Basta con l'Autonomia per pochi intimi, sì al Campo Nuovo al centro - Tempo Stretto

Picciolo: Basta con l’Autonomia per pochi intimi, sì al Campo Nuovo al centro

Rosaria Brancato

Picciolo: Basta con l’Autonomia per pochi intimi, sì al Campo Nuovo al centro

venerdì 21 Dicembre 2018 - 10:18
Asse dei moderati
Picciolo: Basta con l’Autonomia per pochi intimi, sì al Campo Nuovo al centro

L’idea stuzzica da tempo sia esponenti di destra che di sinistra e prende a modello quello che è stata la Lega agli inizi: un movimento autonomista radicato nel territorio.

L’incontro degli autonomisti siciliani ad Enna, che ha visto insieme, chiamati dall’ex governatore Lombardo, esponenti di tutto l’arco partitico, con lo stesso Musumeci che ha visto di buon occhio l’idea di un “laboratorio politico siciliano”.

In realtà, se ci rileggiamo le cronache politiche del passato, l’idea autonomista di Lombardo è fallita nel peggiore dei modi perché nel peggiore dei modi è stata portata avanti, ma i venti autonomisti soffiano forti in Sicilia, ancor di più oggi che un partito come la Lega è al governo.

Io ad Enna c’ero- commenta il segretario regionale di Sicilia Futura Beppe Picciolo– Ero stato invitato così come tutti gli altri, da Faraone ai Fratelli d’Italia, da Musumeci a Forza Italia. Siamo stati invitati tutti ad un incontro che non aveva simboli di partito. Sono dell’idea che si è sbagliato con un’idea di autonomia che è stata tale solo per pochi intimi e per interessi di bottega”.

Picciolo con Lombardo ha fatto un lungo tratto di carriera politica insieme, nel periodo MPA, un movimento che però, sostiene l’ex deputato regionale, appartiene al passato e che non può assolutamente essere riproposto proprio a causa dei limiti che si sono visti : “Serve quello che io chiamo un Campo Nuovo, come lo chiama lo stesso Faraone. Dobbiamo fare come ha fatto la Lega all’inizio, con una spinta fortissima di autonomismo concreto. Dobbiamo essere meridionalisti e creare un grande centro che abbia varie anime ma una sola idea, l’Autonomia. Adesso il Veneto ed il Piemonte stanno raccogliendo i frutti del federalismo fiscale”.

Ma non c’è nessun ritorno di fiamma all’orizzonte tra Picciolo e Lombardo.

Il leader di Sicilia Futura infatti domenica sarà all’Assemblea regionale del Pd che proclamerà Davide Faraone segretario in uno dei momenti più fragili della storia del partito siciliano. Le primarie del 16 dicembre sono infatti saltate dopo il ritiro della candidatura di Teresa Piccione, area Zingaretti e dopo polemiche e ricorsi.

Di fatto Faraone è segretario perché è rimasto l’unico candidato.

Ho apprezzato molto quanto ha detto Zingaretti a livello nazionale ieri- prosegue Picciolo– Ha aperto a Renzi dicendo che il Pd non deve più essere il partito delle correnti e delle correntine. Penso che anche in Sicilia deve essere così ed in quest’ottica il dialogo con gli Autonomisti ci sta tutto. Stiamo attenti perché tra non molto dopo le decisioni del governo Lega-5Stelle gli italiani si accorgeranno delle legnate in arrivo e gli Autonomisti siciliani sicuramente troveranno il favore degli elettori. Penso ad un’alleanza con i movimenti autonomisti come quella che si è registrata in Trentino

L’Assemblea di domenica sarà rovente anche perché l’area di sinistra ha già annunciato che non ci sarà alcun ritiro nell’Aventino. Lo stesso neo segretario non ha intenzione di chiudere le porte al dialogo ma le ruggini dopo quanto accaduto nelle scorse settimane ci sono ancora.

Il mondo della Autonomia Siciliana, quello del cuore e non di facciata, che si è sino ad oggi diviso in mille sterili rivoli, potrebbe rappresentare uno dei veri collanti con cui costruire il “Nuovo Campo”, senza i soliti steccati precostituiti, cosa di cui parliamo da tempo ed in cui si potrebbero ritrovare insieme, nella loro diversità culturale, idee di centro sinistra e centro destra, con il solo interesse di dar finalmente voce e peso alla nostra Sicilia, offrendole un ruolo diverso in Italia ed in Europa

Rosaria Brancato

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007