Capo d'Orlando, Arpa invoca piano anti rumore

Capo d’Orlando, Arpa invoca piano anti rumore

Alessandra Serio

Capo d’Orlando, Arpa invoca piano anti rumore

giovedì 07 Dicembre 2023 - 18:44

L'opposizione: "Sull'inquinamento acustico avevamo ragione, subito il consiglio per approvare il piano"

I rilievi dell’Arpa sono arrivati: le criticità sul piano dell’inquinamento acustico a Capo d’Orlando ci sono e la minoranza torna a battere sull’argomento. Il gruppo consiliare CambiAmo Capo sollecita l’Amministrazione Ingrillì ad adottare, anche se con 26 anni di ritardo, il “Piano di Zonizzazione Acustica”: “Come già richiesto, con largo anticipo, dal nostro gruppo, ancor prima del sopralluogo dell’ARPA, nel corso del Consiglio comunale che ha trattato l’argomento, consapevole che il Sindaco, dotato di poteri e doveri giuridici in materia di igiene e sanità pubblica, ha la responsabilità di rimediare o contrastare i fenomeni di inquinamento acustico.

“L’ Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente “A.R.P.A”, a seguito di accertamenti finalizzati alla verifica dei livelli di rumore prodotti dagli impianti di amplificazione e diffusione sonora nei locali pubblici, ha confermato tutte le criticità evidenziate dal Gruppo consiliare CambiAmo Capo e dalla società civile, rappresentata dai movimenti spontanei “Capo d’ Orlando è di tutti…” e “Residenti via F. Crispi / Isola Pedonale”, dice l’opposizione, che ha chiesto di convocare il consiglio comunale in via urgente.

“Non è più derogabile l’aggiornamento del regolamento comunale per l’occupazione del suolo pubblico, perché va disciplinata, anche, la diffusione sonora con la classificazione acustica obbligatoria, ai sensi dell’ art.6 della L.447/1995, ai fini della tutela sanitaria della comunità paladina. A tal proposito è stata presentata una richiesta di convocazione urgente della commissione consiliare permanente competente in materia, anche per coadiuvare amministratori e dirigenti comunali nella redazione del nuovo regolamento e per informare ed assistere i titolari dei locali pubblici aperti la notte, al rispetto della normativa vigente  per scongiurare le sanzioni previste per i trasgressori”, scrivono i consiglieri comunali Renato Carlo Mangano, Sandro Gazia, Linda Liotta, Felice Scafidi e Giuseppe Truglio

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007