Il Camaro passa il turno grazie alla vittoria sul Real Tirrenia - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il Camaro passa il turno grazie alla vittoria sul Real Tirrenia

Pi.Ge

Il Camaro passa il turno grazie alla vittoria sul Real Tirrenia

Pi.Ge |
domenica 02 Settembre 2018 - 16:15
Il Camaro passa il turno grazie alla vittoria sul Real Tirrenia

Dopo il 5-1 dell'andata il Camaro si aggiudica anche la gara di ritorno del primo turno di Coppa Italia. Al "Gangemi" di Torregrotta i neroverdi chiudono la pratica qualificazione imponendosi 3-0 sulla Real Tirrenia. Ad aprire le danze è stato Assenzio nel primo tempo, nella ripresa a bersaglio sono andati Paludetti e Mondello.

Assenzio, Paludetti e Mondello. Sono loro i protagonisti della gara di ritorno di Coppa Italia di Categoria che ha visto il Camaro imporsi anche nella gara di ritorno contro il Real Tirrenia. Turno superato agevolmente, quindi, per i neroverdi di mister Lucà, che attende adesso di conoscere il calendario di Eccellenza per scoprire chi sarà l'avversario del prossimo weekend nella prima giornata di campionato.
Nel corso della prima frazione la Real Tirrenia prova subito a farsi vedere dalle parti di Sanneh con il tentativo sbilenco di Agolli, che dalla destra fa partire una sorta di tiro-cross alto sopra la traversa. Il Camaro si affaccia in avanti al 14': lancio di Assenzio, cross di prima di Campo per Mondello che riceve in area, aggancia bene ma viene contrastato al momento della conclusione. Gli ospiti controllano la gara senza troppi patemi e provano a scuotersi al 28' con l'angolo di Mondello per Cappello, la cui girata sul primo palo termina alta di poco. Pochi istanti più tardi altro tentativo di Mondello, che riceve in area da Assenzio e lascia partire un sinistro potente che Nastasi respinge; l'azione prosegue . I neroverdi crescono e al 33' ci riprovano sfruttando ancora la corsia di sinistra: percussione di Campo, che scambia con Mondello e calcia di prima intenzione dai venti metri, ma vede il proprio tiro deviato da un difensore fermarsi tra le braccia del portiere. Il gol è nell'aria ma per trovarlo serve un'invenzione del "solito" Assenzio, che dopo i due assist del match d'andata decide di regalare ai suoi una vera perla dalla distanza, con un destro potente e preciso dai quaranta metri che spiove alle spalle di Nastasi e porta in vantaggio il Camaro. La Real Tirrenia non riesce a reagire fino al secondo minuto di recupero, quando Shpellzaj centra la traversa su calcio di punizione dal limite dell'area mettendo i brividi a Sanneh.
Nella ripresa il Camaro rientra con gli stessi undici del primo tempo, mentre il tecnico di casa prova a scuotere i suoi con gli ingressi di La Spada e Doukourè per Delloro e l'infortunato Rasà. Al 4' tentativo di Sciliberto dalla distanza ma la sfera si perde alta. Al 7' Sanneh è bravo a respingere sul tiro dal limite di Agolli. Proprio sulla ripartenza il Camaro raddoppia: contropiede neroverde e palla verso Petrullo, che controlla bene e manda Paludetti a tu per tu con Nastasi, battuto in uscita dal pallonetto del numero 7 neroverde, ora a quota tre reti in due gare giocate. Archiviato il 2-0 siglato dal centravanti ospite all'8', Lucà decide di lanciare al 19' Falcone e Giuseppe De Marco, all'esordio ufficiale in prima squadra, al posto di Spoto e dell'autore del secondo gol Paludetti. Petrullo, ora al centro del tridente ospite, prova a siglare il suo primo gol in maglia Camaro al 21', quando da poco oltre il limite dell'area fa partire un gran destro a giro che Nastasi neutralizza mettendo in angolo. Le sostituzioni del tecnico neroverde si rivelano vincenti al 27', quando Campo verticalizza sulla sinistra proprio per il neo-entrato De Marco, che con un sinistro millimetrico al centro dell'area trova l'incornata vincente di Mondello: 3-0 in favore del Camaro e terzo centro stagionale anche per il duttile esterno goleador. Al 28' dentro anche Costa per Munafò. Alla mezz'ora Mondello tenta dalla distanza di beffare Nastasi, ma chiude troppo il sinistro e manda sul fondo. Cambi completati al 33' con gli ingressi di Kah e Muscarà per Assenzio e Arena. Al 40' sfiora il primo gol tra i "grandi" De Marco, che da distanza ravvicinata riceve da Cappello e calcia un rasoterra che viene deviato in corner da un difensore. Dalla bandierina calcia Mondello e il suo mancino si stampa sulla base del palo, prima che l'azioni sfumi. L'ultima occasione dell'incontro ha per protagonista Petrullo, che con l'esterno prova a battere Nastasi in uscita su assist di Mondello, ma il pallone si perde lentamente a poca distanza dal palo. L'incontro termina 3-0 in favore del Camaro e la squadra di Lucà accede così al secondo turno di Coppa Italia con il secondo successo in altrettante gare ufficiali disputate.
Martedì giorno della pubblicazione dei calendari da parte del Comitato Regionale Sicilia della LND, Cappello e compagni conosceranno i propri avversari nel primo impegno di campionato, in programma nel prossimo weekend.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007