Gioia Tauro, 30enne denunciato per possesso vietato di 10 cardellini - Tempostretto

Gioia Tauro, 30enne denunciato per possesso vietato di 10 cardellini

Redazione

Gioia Tauro, 30enne denunciato per possesso vietato di 10 cardellini

sabato 02 Ottobre 2021 - 13:04

Gli esemplari della specie ornitologica protetta erano custoditi in parte in una voliera, in parte all'interno di singole gabbie: sono stati tutti liberati

GIOIA TAURO (RC) – I carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro e della Stazione forestale di Laureana di Borrello hanno denunciato per detenzione clandestina di volatili appartenenti a una specie protetta, un 30enne gioiese.

Perquisizione fruttuosa

Nel corso di una perquisizione domiciliare, il giovane è stato infatti trovato in possesso di 10 esemplari vivi di cardellino cardueliscarduelis in assenza di documentazione attestante la legale provenienza e acquisizione dei volatili.

Gli esemplari,che erano riposti in parte in una voliera all’ingresso del fabbricato di proprietà dell’uomo, e in parte in singole gabbie, sono stati posti sotto sequestro ed essendo abili al volo senza evidenti atteggiamenti d’imprinting all’uomo, liberati in natura dai militari intervenuti.

Normativa e caratteristiche

Strumento fondamentale per la tutale della flora e della fauna selvatiche, è la Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione (Convention on International Trade in EndangeredSpecies of Wild Fauna and Flora), meglio nota come Cites, nata dall’esigenza di monitorare il commercio degli animali e delle piante (vivi, morti o parti di essi e/o prodotti derivati), il cui sfruttamento economico-commerciale può risultare, assieme alla distruzione degli ambienti naturali nei quali vivono, una delle principali cause dell’estinzione e rarefazione in natura di numerose specie.

In ambito nazionale, la fauna selvatica a sangue caldo (c.d. omeoterma) è tutelata dalla legge 11 febbraio 1992, n. 157. Nel definire la fauna selvatica quale patrimonio indisponibile dello Stato da tutelare nell’interesse nazionale e internazionale,la norma individua gli oggetti di tutela e, nell’ambito dell’avifauna, tutte le specie in pericolo di estinzione, quali appunto i cardellini.

Il commercio degli esemplari di cardellini è molto florido perché specie molto apprezzata per il canto melodioso.

Una parte di questi esemplari, prelevati in natura, vengono sovente avviati a traffici internazionali in quanto molto richiesti, soprattutto all’estero dove è facile trovare estimatori disposti a sborsare anche migliaia di euro per i cd. Esemplari “campioni”.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007