Evade dai domiciliari, i carabinieri lo arrestano - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Evade dai domiciliari, i carabinieri lo arrestano

Evade dai domiciliari, i carabinieri lo arrestano

mercoledì 10 Agosto 2011 - 10:46
Evade dai domiciliari, i carabinieri lo arrestano

Si trovava in regime di detenzione domiciliare per truffa e ricettazione

Nella serata di ieri, i carabinieri della Stazione di Messina Tremestieri hanno arrestato un 46enne responsabile di evasione dagli arresti domiciliari. A finire in manette, Vittorio Durante, nato e residente a Messina, già noto alle forze di Polizia, il quale si trovava in regime della detenzione domiciliare presso la propria abitazione, poiché condannato alla pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione per reati di truffa e ricettazione commessi nel mese di novembre 2004. Lo stesso veniva sorpreso dai militari della pattuglia dell’arma di Messina Tremestieri fuori dal proprio domicilio dove invece il giudice gli aveva imposto il regime cautelare. Dopo l’arresto il prevenuto, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della compagnia carabinieri di Messina Sud in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. evidentemente preferisce piu la casa circondariale di gazzi che ormai e in esubero e i detenuti vammo spostati su enna siracusa ecc.ecc. che rimanersene a casa tranquillo con la sua famiglia invece di farsi nuovamente arrastare e costringere la sua famiglia a farsi km x un colloquio

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007