La Fondazione Messina diventa ente filantropico. Giacomo Pinaffo segretario generale - Tempostretto

La Fondazione Messina diventa ente filantropico. Giacomo Pinaffo segretario generale

Redazione

La Fondazione Messina diventa ente filantropico. Giacomo Pinaffo segretario generale

Tag:

martedì 06 Dicembre 2022 - 18:38

La Fondazione di Comunità di Messina cambia nome e statuto. Ecco i nuovi organi di governo

MESSINA – Per conformarsi alla riforma del Terzo Settore, la Fondazione di Comunità di Messina ha cambiato statuto, e da onlus si è trasformata in ente filantropico. Con l’occasione ha modificato il nome, ed è diventata Fondazione delle Comunità del Mediterraneo Sostenibili e Solidali per l’Inclusione e l’Accoglienza, il cui acronimo è Fondazione Messina

Gli organi di governo

Alla luce del cambio di statuto e delle pari opportunità di genere e generazionali sancite dallo stesso come criteri di nomina, la Fondazione ha nominato tutti i suoi organi di governo. Segretario generale è divenuto il quarantenne Giacomo Pinaffo, già project manager dell’organizzazione; Gaetano Giunta ha assunto il ruolo di responsabile dello sviluppo del Piano Strategico e del networking locale, nazionale e internazionale, alla Presidenza del consiglio si è confermata Giuseppa Sindoni, presidente di EcosMed, la vicepresidenza è andata a Tiziana Morina, coordinatrice amministrativa della Mecc S.C. Impresa Sociale. Pasquale Monteleone, responsabile amministrativo della Fondazione Horcynus Orca, è stato nominato vicesegretario generale e Gaspare Motta, direttore del Dsm dell’Asp di Messina presidente ad interim del Comitato dei Garanti. 

Pinaffo: “La Fondazione è cresciuta molto”

“La Fondazione nel corso degli anni è cresciuta notevolmente, ed è arrivato il momento di adeguarne di conseguenza la struttura e l’organizzazione, per assicurare un pieno allineamento rispetto all’evoluzione delle attività. Come segretario generale avrò modo nei prossimi mesi di continuare a seguire questo processo, per raggiungere la configurazione ottimale”, ha dichiarato Giacomo Pinaffo, neo segretario Generale della Fondazione Messina. “La Fondazione rappresenta sempre più uno strumento di infrastrutturazione economica di differenti periferie geografiche ed esistenziali dei sud del Mondo, a partire dall’Area Metropolitana di Messina”, ha sottolineato Gaetano Giunta, responsabile dello sviluppo del Piano Strategico e del networking locale, nazionale e internazionale.

Il nuovo statuto e le altre nomine

Col nuovo statuto la Fondazione Messina rimane un’organizzazione senza scopo di lucro e persegue finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, mediante lo sviluppo e il sostegno, sui territori in cui opera, di politiche sistemiche di sviluppo capaci di contrastare le diseguaglianze economiche, sociali e di riconoscimento e i processi di mutamento climatico. Con la modifica statutaria sono stati inoltre nominati 15 consiglieri, il comitato dei garanti e il comitato scientifico della Fondazione Messina. I 15 consiglieri:Giuseppa Sindoni, architetto e Presidente di EcosMed soc. coop. Soc.; Tiziana Morina, internazionalista, coordinatrice amministrativa della Mecc S.C. Impresa Sociale; Antonino Giordano, vice presidente del Consorzio Sol.E.; Francesco Marsico, Caritas Italiana; Domenico Marino, economista e professore associato dell’Università degli Studi Mediterranei di Reggio Calabria; Antonio D’Alessandro, Parsec Consortium; Francesco Oliveri, matematico, professore ordinario dell’Università degli Studi di Messina e Fondazione Horcynus Orca; Davide Blandina, presidente Giovani imprenditori Sicindustria Messina; Sergio Conti Nibali, Associazione Culturale Pediatri; Ignazio Lembo, Fondazione Antiusura Padre Pino Puglisi; un rappresentante di Banca Popolare Etica, che sarà indicato dalla presidente dopo l’iter interno di consultazione negli organi della Banca; Luigi Martignetti, segretario generale della Rete Europea delle Città e Regioni per l’Economia Sociale Reves; Francesca Mereta, Coordinatrice della comunicazione esterna di Assifero; un rappresentante della Federazione Europea delle Banche Etiche ed Alternative (Febea), che sarà indicato dal presidente dopo l’iter interno di consultazione negli organi della Federazione; Simona Fiscella, consigliera comunale.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007