Meloni e Fratelli d'Italia al 28%, il Pd al 24% e crollo Libertà all'1,1

Meloni e Fratelli d’Italia al 28%, il Pd al 24% e crollo Libertà all’1,1

Redazione

Meloni e Fratelli d’Italia al 28%, il Pd al 24% e crollo Libertà all’1,1

Tag:

lunedì 10 Giugno 2024 - 07:00

Europee. Astensionismo record. La lista di De Luca ha una consistenza solo in Sicilia

Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia ottengono sul 28 per cento e due millioni di voto alle europee. Ma il Partito democratico, con la segretaria Elly Schlein c’è: va sul 24% e vince nella circoscizione Isole. L’unica in cui non vinca FdI. L’affluenza nazionale è al 49,7%. Mai così in basso come parteciupazione.

La lista di Cateno De Luca, Libertà, è intorno è all’1,1 e ha consistenza solo in Sicilia. Male il Movimento Cinquestelle, 9,79;: Forza Italia (9.66) meglio della Lega (9,18%); successo per Alleanza Verdi e Sinistra, intorno al 6 per cento, con Ilaria Salis eurodeputata. Sotto il 4 per cento Stati Uniti d’Europa e Azione. Renzi e Calenda sono l’esempio di quando i conflitti diventano deleteri e impediscono le alleanze, mentre Cateno De Luca non poteva a sua volta contare su una forza nazionale.

Gli aggiornamenti. Dopo le 23 emerge il quadro.

Non si vota più, Terminata la due giorni per le europee. Arrivano a mezzanotte le prime proiezioni Rai (fonte Corriere della Sera), su dati reali:

Fratelli d’Italia 27,7%
​Partito democratico 23,7%
Movimento 5 Stelle 11,1%
​Forza Italia 10,5%
​Lega 8%
​Alleanza Verdi Sinistra 6,6%
​Stati Uniti d’Europa 4%
​Azione 3%
​Pace, Terra e Dignità 2,5%
​Libertà 1,6%
​Alternativa Popolare 0,5%
​Altre 0,8%

L’affluenza nazionale dovrebbe essere poco meno il 50 per cento. Dato in dase d’aggiornamento.

La seconda proiezione Rai

Fratelli d’Italia 28,5%
​Partito democratico 23,7%
​Movimento 5 Stelle 10,5%
​Forza Italia 10%
​Lega 8,3%
Alleanza Verdi Sinistra 6,7%

In base a questi primi dati, il progetto della lista “Libertà” di Cateno De Luca non raggiungerebbe nemmeno il 2 per cento, 1,4 nella seconda proiezione. Fratelli d’Italia al intorno al 27% e il Partito democratico al 23,7% fanno capire che il futuro sarà sempre di più nel segno della sfida politica tra Meloni e Schlein.

Anche la terza proiezione (nella foto dallo speciale del tg La7 condotto da Enrico Mentana) conferma la tendenza.

Terza proiezione dalla "maratona Mentana"

Questi invece gli exit poll del Consorzio Opinio per la Rai: FdI primo partito con una forbice tra 26 e 30%. Seguono il Pd con 21-25%, M5s con 10-14%, Forza Italia con 8,5-10,5%, Lega con 8-10%, Avs con 5-7%. In bilico, intorno alla soglia del 4%, sono Stati Uniti d’Europa tra 3,5 e 5,5% e Azione 3-5%. Le altre liste sono sotto il 2% (fonte Ansa).

Fratelli d’Italia primo partito, dunque, con la presidente del Consiglio in campo, e il Partito democratico secondo. Ma è tutto da confermare, compresi gli equilibri all’interno delle coalizioni. Lo scrutinio è partito a mezzanotte.

Vento di destra in Europa

Come Parlamento europeo, il Ppe conterebbe 186 seggi, i Socialisti 135, i liberali 82, i Conservatori e Riformisti 71, il gruppo Id 62, i Verdi 53, The Left 34. La destra vince ma non in modo tale da avere la maggioranza (fonte Ansa).

Foto Meloni e Schlein fonte Italpress.

Articoli correlati

2 commenti

  1. CATENO DE LUCA CHE FLOP!

    4
    4
  2. il sud vota a destra e merita povertà e delinquenza. Che schifo 🤮

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007