DOPO IL GIRO D'ITALIA

“Piazza” Castronovo dalle origini ad oggi. «Bastano pochi interventi»



Commenti

node comment

giovanninoSab, 20/05/2017 - 17:53 May 20, 2017

LUPORIBELLE E MESSINESEATTENTO SI PUO' DIRE CHE QUESTO ARTICOLO E' PARAGONABILE AL FAMOSO ROMANZO HOW GREEN WAS MY VALLEY, TITOLO IN ITALIANO COM'ERA VERDE LA MIA VALLE. ROMANZO TRAGICO CRUDO, MA VERO STORICO E LEALE DI FATTI SIA IN GALLES CHE A MESSINA. INIZIA CON STAVO IMPACCHETTANDO LE MIE COSE NELLO SCIALLE DI MIA MADRE SENTO ANCORA LE VOCI DEI MIEI AMICI ANDATI E PARTO PER NON TORNARE PIU'. ECCO COME HO FATTO ANCH'IO ED ALTRI MESSINESI VERI MESSINESI PRIMA DI ME E DOPO DI ME. NON C'E' ALCUNA DIFFERENZA. RICORDATEVI AVEVO GIA' DETTO, QUANDO ERO STUDENTE ALLO JACI PER DUE ANNI NEGLI ANNI '70 INIZI PARLAVAMO CON IL PROFESSORE HO DETTO MESSINA SARA' UN GRANDE PAESAZZO. TUTTI A RIDERE E SFOTTERE ORA QUELLA MIA VERDE VALLE O CITTA' E' MORTA
giovanninoSab, 20/05/2017 - 14:49 May 20, 2017

LUPORIBELLE I PALAZZINARI I PALAZZINARI E L'INCAPACITA' DI ESSERE CITTADINI NON GENTE SCAPPATA DA FOGNE O ALTRO. MESSINA DISTRUTTA, MASSACRATA DA GENTE CHE CONOSCE SOLTANTO IL DETTO: MI FAZZU 'U VILLINU NUDDU MI PO FARI NENTI E DISTRUGGE DISTRUGGE. NON C'E' NEANCHE PIU' ODORE DI MARE, NON STRADE LONTANO DAL MARE, MA ANCHE VICINO AL MARE. ODORE DI ZAGARE CHI LO RICORDA PIU' IN TUTTA LA CITTA'. BORZI' HA COSTRUITO UNA CITTA' SECONDO LE IDEE DELL'ANTICA ROMA, ERRORE DI BORZI', SECONDO IL SOTTOSCRITTO CHE NON E' NE' ARCHITETTO, NE' INGEGNERE EDILE E NE' GEOMETRA, HA RICOSTRUITO UNA CITTA' CON VIE PICCOLISSIME. OVVERO DISASTRI SICURI CON TERREMOTI FORTISSIMI CHE SI VERIFICHERANNO INVEVITABILMENTE 1908 E 1715 O VIOLENTO 1978. POTEVA FARE MEGLIO
luporibelleSab, 20/05/2017 - 11:07 May 20, 2017

Vedere com'era la nostra bellissima città e guardarla oggi e non riconoscerla, suscita tristezza e rabbia al tempo stesso.
MessineseAttentoSab, 20/05/2017 - 15:21 May 20, 2017

Ogni singolo cittadino è responsabile del declino di Messina, soprattutto coloro che oggi si lamentano dell'attuale amministrazione; ovvero gli stessi che per mezzo secolo hanno consegnato Messina agli interessi affaristici e clientelari dei partiti politici. Oggi, si fa presto a parlare dell'incapacità di Accorinti o dell'assessore tal dei tali, è tutta misera propaganda, a cominciare dalla stampa che dava del tu alla politica di scambio. Nel 2013 Messina ha lanciato un messaggio preciso a politicanti e giornalistucci conniventi, gli stessi ominicchi che oggi spingono per la restaurazione.
MessineseAttentaMar, 13/06/2017 - 15:20 June 13, 2017

Un guaio della democrazia? Dare la parola ai catanesi............