Messina Volley, parla Biancuzzo: "Ho ancora molto da imparare" - Tempostretto

Messina Volley, parla Biancuzzo: “Ho ancora molto da imparare”

Redazione

Messina Volley, parla Biancuzzo: “Ho ancora molto da imparare”

Tag:

giovedì 29 Settembre 2022 - 09:47

Confermata la libero Ylenia Biancuzzo: "Contenta di continuare percorso di crescita al Messina Volley"

MESSINA – Riguarda il reparto difensivo la settima riconferma del Messina Volley. Infatti a dirigere le retrovie del team giallo-blu sarà la giovanissima Ylenia Biancuzzo (classe 2002). Cresciuta nel vivaio della squadra peloritana è stata catapultata direttamente in Serie C nella stagione 2018-19, ma effettivamente è dalla scorsa stagione che organizza da titolare la difesa di mister Danilo Cacopardo.

“Sono davvero contenta di essere stata riconfermata nel Messina Volley – commenta il numero 5 giallo-blu – e di continuare a vestire questa maglia. Anche quest’anno cercheremo di dare il meglio in allenamento per poi affrontare le partite con la giusta carica e consapevolezza. L’anno scorso è stato il mio primo anno da titolare in serie C e penso di essere cresciuta sotto diversi punti di vista, fra i quali tecnico, atteggiamento e approccio in partita.

Ho ancora molto da imparare e sono contenta anche quest’anno di avere al mio fianco le mie compagne per seguirmi in questo percorso di crescita sportivo, istruttivo e personale. Il nostro è uno sport di squadra è dunque – conclude Biancuzzo – ritengo che il percorso, come io stessa ho fatto, all’interno di una squadra come la nostra sia fondamentale sia a livello sportivo che personale, istruttivo e formativo”.  

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007