Minacce a Mega, l'invito della Uil: "Vada avanti" - Tempostretto

Minacce a Mega, l’invito della Uil: “Vada avanti”

Redazione

Minacce a Mega, l’invito della Uil: “Vada avanti”

domenica 19 Giugno 2022 - 07:50

La solidarietà del sindacato messinese al presidente dell'Autority dopo le scritte offensive a Reggio

MESSINA -” A seguito delle squallide e volgari scritte apparse al porto di Reggio Calabria contro il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, non vogliamo limitarci ad esprimere all’ingegnere Mario Mega  solo una sentita quanto dovuta solidarietà per i fatti accaduti”, dichiarano Michele Barresi segretario generale Uiltrasporti e Andrea Nostro responsabile sindacale Uiltrasporti dell’AdSp.

“Lo invitiamo a proseguire nella sua azione di rinnovamento e rilancio dei porti dello Stretto. I numerosi attestati di solidarietà giunti al Presidente da più parti in questi giorni – continuano Barresi e Nostro – confermano come, nonostante vi possano essere talvolta tra i vari portatori di interesse legittime differenze di posizione rispetto alle svariate tematiche che la sedicesima AdSp ha posto in campo in questi anni, è indubbio però che questa rappresenta un’opportunità di crescita e sviluppo unica per l’intera area dello Stretto e che attorno ad essa, con un lavoro continuo, si sta delineando quella “comunità” dei porti che è fattore imprescindibile per lo sviluppo di questo comparto. “

“Invitiamo il Presidente Mario Mega – concludono Barresi e Nostro – a continuare a porre, come fino ad ora gli riconosciamo, al centro del rilancio portuale e del recupero del water front, la tutela del lavoro ed il rispetto delle regole.”

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007