Intimidazioni al ministro Alfano, la solidarietà delle istituzioni messinesi

Intimidazioni al ministro Alfano, la solidarietà delle istituzioni messinesi

Intimidazioni al ministro Alfano, la solidarietà delle istituzioni messinesi

lunedì 15 Giugno 2009 - 15:10

Stamani il guardasigilli e il vicecapo di gabinetto Piscitello hanno ricevuto due plichi contenenti bossoli di proiettile. Buzzanca: «Necessarie ferme prese di posizione». Ricevuto: «Certo che si proseguirà nel percorso per la legalità». Germanà: «Gente vile e meschina»

Piovono gli attestati di solidarietà al ministro di Grazia e Giustizia Angelino Alfano e al suo vice capo di gabinetto Roberto Piscitello, ai quali stamattina sono stati recapitati due plichi contenenti bossoli di proiettile. Il sindaco Giuseppe Buzzanca parla di «grave episodio per il quale è necessario esprimere prese di posizioni ferme e decise da parte delle Istituzioni e di tutta la collettività».

Il presidente della Provincia Nanni Ricevuto si dice «certo che né il ministro Alfano, né il suo vicecapo di gabinetto si lasceranno intimidire nella loro battaglia per la legalità, proseguendo nel percorso già intrapreso con le nuove misure antimafia di inasprimento del 41 bis e il ddl sulla sicurezza che passerà a breve all’esame del Senato».

Solidarietà anche dal deputato del Pdl Nino Germanà: « Soltanto gente vile e meschina può usare mezzi così indegni come le minacce. Quando ciò accade vuol dire che qualcuno si e’ sentito colpito e questa e’ la dimostrazione che si e’ sulla strada giusta. Sono vicino al ministro, che vada avanti nella sua azione efficace. Ad accompagnarlo è la stragrande maggioranza degli italiani».

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007