Unime. Farmaci dopo l'impianto di stent, studio del professor Andò in America - Tempostretto

Unime. Farmaci dopo l’impianto di stent, studio del professor Andò in America

Redazione

Unime. Farmaci dopo l’impianto di stent, studio del professor Andò in America

giovedì 24 Novembre 2022 - 16:30

Lo ha ripreso l'importante rivista scientifica Journal of the American College of Cardiology

MESSINA – L’Università di Messina arriva, grazie al professore Giuseppe Andò, sul Journal of the American College of Cardiology: Cardiovascular Inventions. Si tratta della più importante rivista al mondo riguardante la cardiologia interventistica e sulle sue pagine è stata pubblicata una ricerca del docente dell’ateneo messinese, svolta in collaborazione con alcuni specializzandi della scuola di malattie dell’apparato cardiovascolare e altri docenti dell’Università di Catania.

Lo studio

Lo studio è una “rete metanalisi”. Andò e lo staff di collaboratori hanno utilizzato 19 prove su 73mila pazienti, per determinare quale sia la strategia di farmaci migliore per pazienti con stent coronarico impiantato da poco. Solitamente, dopo la doppia terapia anti piastrinica, si passa all’utilizzo dell’aspirina. Dallo studio si evince come potrebbe avere maggiore efficacia l’uso di anti-antiaggreganti del P2Y12, come il clopidogrel o il ticagrelor, prevenendo eventuali eventi ischemici come infarti o ictus cerebrali. Si tratta di un contributo importante, come spiega il professore Dean J. Kereiakes della Ohio State University, che potrebbe permettere di personalizzare ulteriormente la terapia dopo l’impianto.

A riportare la notizia sono stati anche diversi altri media internazionali, sottolinea l’ufficio di comunicazione dell’Università di Messina, come il portale della Cardiovascular Reserach Foundation o la Tv della Società Europea di Cardiologia.

6 commenti

  1. bravissimo, l’eccellenza UNIME è sottovalutata.

    1
    0
  2. Grazie Prof. Ando’. Mi hai salvato 5 anni fa

    0
    0
  3. Si tratta di terapia già consolidata e in uso da almeno 15 anni. Stupisce l’articolo trionfalistico.

    0
    0
  4. Cesidio Antonio Sforza 26 Novembre 2022 12:45

    Questa sarebbe la notizia? Sono anni che si danno gli antiaggreganti come il clodicloprel o il ticagrelor.Entrambi i farmaci sono stati usati da me 10 anni fa per più di un anno prima di passare alla cardioaspirina

    0
    0
  5. Che strano. Mi hanno appena inserito uno stent all’arteria iliaca e mi hanno sostituito il clopidrogel che ho sempre preso con la cardioaspirina

    0
    0
  6. Ho avuto messi 2 stent 5 mesi fa..e prendo il brilique 90 2 volte al giorno e il cardirene 100

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007