Bisconte. Occupa la casa di una signora malata, Arismè la fa sgomberare VIDEO

Bisconte. Occupa la casa di una signora malata, Arismè la fa sgomberare VIDEO

Silvia De Domenico

Bisconte. Occupa la casa di una signora malata, Arismè la fa sgomberare VIDEO

mercoledì 29 Maggio 2024 - 07:00

I parenti della proprietaria la ritrovano distrutta e senza mobili. La Cava: “La aiuteremo a sistemarla”

MESSINA – Una casa resa praticamente inagibile. Occupata da anni da un’abusiva, mentre la proprietaria dell’immobile comunale, nel 2021, si trovava ricoverata per delle cure. A recuperare le vecchie chiavi di casa è stata una cugina della signora. Ci sono voluti mesi per riuscire a farla sgomberare. Ma adesso non è più la casa di prima. Mancano tutti i mobili e sono state danneggiate o staccate le porte e le vetrate.
“Oggi è un grande risultato per l’amministrazione”, commenta il presidente di Arismè Vincenzo La Cava (nela foto con la tutrice, la signora Mazzei, mentre la proprietaria è ancora ricoverata). “Questo malcostume delle occupazioni deve finire”, conclude.

Per andare incontro alla signora malata, che si è ritrovata suo malgrado la casa occupata, mentre era ricoverata in ospedale, sarà la partecipata del Comune a sostenere le spese per rendere di nuovo agibile e abitabile l’immobile comunale.

Articoli correlati

6 commenti

  1. Quindi quando la casa è comunale si riesce a farla liberare in tempi UMANI mentre quando un privato si trova nella stessa situazione deve perdere soldi e anni dietro ad avvocati e burocrazia per ottenere lo stesso risultato.
    Oppure c’è una via da percorrere che i comuni cittadini non conoscono?

    9
    0
  2. Ammazza che grande evento essere riusciti a sgomberare una persona che occupa abusivamente un’abitazione in un paio di anni, a volte bisogna rimpiangere le leggi degli USA, li lo sgombero avviene seduta stante e non dico come, ma negli USA la proprietà è sacra.

    3
    0
  3. Non vedo perché le spese non vengono addebitate all’ abusiva. Certo dove va a prendere i soldi? Questo significa che senza soldi ci si può permettere di tutto, bel messaggio da far passare.

    7
    0
  4. In questo caso più che una vittoria è stato una sconfitta, ovviamente com’è giusto che sia la signora avrà la sua casa,ma avete lasciato una ragazza con una bambina senza una sistemazione. Ancora una volta chi perde è sempre il più debole!!!!

    0
    1
  5. Sig. Maria perché non dà casa sua o almeno una stanza alla signora e alla sua bambina visto le sue perplessità per lo sgombero.

    3
    0
  6. Stracondivido i commenti dell’ avvocato 👏👏👏👏👏👏….come si fa a dire un grande risultato quando era occupata dal 2021😱e l’ avete liberata soltanto adesso 😤????Per giunta riconsegnata distrutta 🤢.. signora Maria questa gentil signora con bimba non ha nessuna attenuante per aver fatto ciò che ha fatto 😡….finiamola di giustificare l’ ingiustificabile!!!!!PS…avrei voluto vedere se lei fosse stata così caritatevole se la stessa occupava e distruggeva casa sua🙄.

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007