Larderia. L'area ex Asi tra discarica a cielo aperto e furgoni abbandonati VIDEO - Tempostretto

Larderia. L’area ex Asi tra discarica a cielo aperto e furgoni abbandonati VIDEO

Redazione

Larderia. L’area ex Asi tra discarica a cielo aperto e furgoni abbandonati VIDEO

giovedì 24 Novembre 2022 - 13:58

La zona industriale versa in condizioni drammatiche sul piano igienico e sanitario. Messina Servizi interverrà i primi di dicembre

di Marco Olivieri e Giuseppe Fontana, riprese e montaggio Silvia De Domenico

MESSINA – Discariche a cielo aperto. Furgoni pieni di immondizia. Condizioni igieniche e sanitaria allarmanti. La zona industriale Irsap a Larderia, quella che in molti conoscono come “Ex Asi”, versa in condizioni difficili. Disagi che vivono gli operatori che quotidianamente si recano nei rispettivi capannoni e passano a pochi passi da quella che è una vera e propria discarica a cielo aperto. Bastano un paio di curve dal cancello, che si apre sul torrente di Larderia, prima di arrivare a un cumulo non indifferente di immondizia di vario tipo.

Da noi interpellata la presidente di Messina Servizi, Mariagrazia Interdonato, fa sapere che un intervento di bonifica è previsto i primi di dicembre, mentre l’assessore comunale alla Difesa del suolo Francesco Caminiti comunica che, “per quanto riguarda strade e reti, sono state consegnate in pessime condizioni e sono da rifare. E si dovrà procedere al rifacimento dell’impianto di iluminazione”.

Tutto è abbandonato a bordo strada

Ma torniamo alla descrizione dell’ambiente. Libri, giocattoli, vestiti, materiale industriale, tutto abbandonato a bordo strada, a pochi passi da un furgone stracolmo di altra immondizia. E lungo le strade sono decine i sacchetti abbandonati, gli scatoloni e roba simile lasciati a marcire sotto la pioggia.

L’area è passata da un paio d’anni sotto la competenza del Comune di Messina dopo diverse leggi regionali, l’ultima della quale nel 2018. E così mentre l’Irsap vigila sui regolamenti delle attività industriali al posto dei consorzi Asi, ormai soppressi, è dell’amministrazione comunale la responsabilità dell’arredo urbano, dell’illuminazione, carente, della rete idrica e di quella fognaria.

Le segnalazioni a Comune e Messina Servizi

Alcuni cittadini segnalano che, di sera, al buio, la zona diventa preda dalla criminalità. Di giorno, non c’è immagine più vicina all’idea di degrado e di disattenzione, da parte di una fetta di popolazione, nei confronti del loro territorio.

Sappiamo che Comune e Messina Servizi sono stati avvertiti della grave situazione in cui versa la zona e l’intervento di bonifica dovrebbe avvenire prima possibile, assieme alle tante, troppe emergenze che vive la città. Come testata, terremo aggiornati lettrici e lettori sui tempi della bonifica.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007