Dopo il Maltempo
La "politica del rattoppo", come la definiscono i consiglieri Cacciotto e Gioveni, continua a mostrare tutta la sua inefficacia con negative conseguenze economiche e per la popolazione che, solo per poche ore di pioggia, deve subire i disagi di una strada sempre più dissestata.
Martedì, 12. Settembre 2017 - 10:48
Categoria: spazio quartieri


Sono bastate poche ore di pioggia per far saltare l'asfalto nuovo in via Comunale Camaro, il quale, solo il mese scorso per il passaggio dei giganti Mata e Grifone era stato posato. A segnalare la situazione il consigliere della III Circoscrizione, Alessandro Cacciotto e il consigliere comunale Libero Gioveni, i quali, non solo sono preoccupati per le condizioni della via Comunale Camaro, ma anche per quelle della parallela via Gerobino Pilli che attraversa tutto il rione di Camaro San Paolo.

 

"Purtroppo i cittadini - scrivono i consiglieri in una nota - con evidenti ragioni, esprimono unitamente ai sottoscritti, il proprio disappunto su un siffatto modo di operare che inevitabilmente, ha pure delle ripercussioni economiche dal momento che lo stesso intervento, viene eseguito diverse volte con scarsi risultati nello stesso anno. Non si capisce il perché la "politica del rattoppo" sia diventata la regola maestra soprattutto nella periferia; se ovviamente i problemi sono di natura economica, che almeno le riparazioni vengano fatte a regola d’arte".

 

Stamattina i consiglieri, come spesso ormai accade, hanno provveduto a inoltrare una richiesta alla Polizia Municipale per mettere in sicurezza l’arteria, tenuto conto che la situazione è altamente pericolosa soprattutto per i centauri. Inoltre i consiglieri chiedono agli uffici comunali preposti di attivarsi urgentemente non soltanto per rimuovere il pericolo che incombe sulla via Comunale Camaro, ma altresì per provvedere ad effettuare la scarifica e bitumazione sia della Via Comunale di Camaro che della via Gerobino Pilli a Camaro San Paolo.

 

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

node comment

Il bello è che c'è chi ancora difende accorinti... Anche se Gioveni e Cacciotto possono essere discutibili, vogliamo nascondere le responsabilità dell'attuale amministrazione nel merito di soldi pubblici gettati al vento?

Caccioto e Giovani? Cioè il primo....non so, il secondo componente del Consiglio Comunale famoso solo per il più vergognoso scandalo gettonopoli d'Italia (isole comprese....). A casa....

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007