enel
I militari dell'Arma del Nucleo Radiomobile di Messina hanno effettuato numerosi controlli, questa mattina, all'interno dell'isolato 13 di Giostra. Tre i soggetti denunciati per furto aggravato.
Martedì, 2. Dicembre 2014 - 19:38
Scritto da: Ve. Cro.
Categoria: cronaca
GALLERY-Operazione "Allacci Abusivi" - Giostra

E’ stata una mattinata intensa quella di oggi per i militari del Nucleo Radiomobile di Messina, impegnati in un servizio specificatamente condotto per contrastare il fenomeno della sottrazione illecita di energia elettrica. I militari dell’Arma hanno concentrato la loro attenzione nel quartiere di Giostra e, nello specifico, all’interno dell’isolato 13. Tre le denunce scattate per i proprietari di altrettante abitazioni che, da quanto constatato, Rubavano energia elettrica all’Enel attraverso cavi allacciati abusivamente ad un palo di sostegno della rete principale.
E’ stato poi l’intervento dei tecnici dell’Enel a permettere di evidenziare come i contatori nel mirino fossero del tutto disattivati e che, da anni, non veniva pagato alcun tributo per l’energia acquisita. Tutti e tre i proprietari sono stati pertanto denunciati per furto aggravato, mentre il materiale utilizzato per l’allaccio abusivo e i contatori sono stati sequestrati.
L’Enel ha poi riferito che le spese di consumo relative ai furti di energia elettrica vengono spalmate sulle bollette di tutti gli utenti legittimamente allacciati.

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

node comment

Ritratto di george

Allora, da oggi, non pagherò più le utenze e mi allaccerò abusivamente. Tanto, pagheranno i vicini... Ma questo genio del diritto dove lo hanno trovato, nell'uovo di Pasqua? George

Non conosco lo stato dei fatti, ma ritengo del tutto ridicolo che l'enel possa rivalersi su altri che peraltro sono legittimamente allacciati di un danno da lei subito. E' come se io subissi un furto a casa mia e vada dai miei vicini di casa per pretendere di essere risarcito. da quanto inteso dall'articolo l'allaccio era ad un palo, pertanto colui che ha fatto questa discutibile dichiarazione a mio parere dovrebbe ricercare se ci siano state omissioni da parte dei responsabili di quella zona.

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007