Depuratore sequestrato a Saponara, 4 indagati. La replica del legale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Depuratore sequestrato a Saponara, 4 indagati. La replica del legale

Alessandra Serio

Depuratore sequestrato a Saponara, 4 indagati. La replica del legale

venerdì 20 Luglio 2018 - 07:41
Depuratore sequestrato a Saponara, 4 indagati. La replica del legale

Il depuratore continuerà a funzionare in attesa di essere adeguato e il mare di Saponara non è inquinato, come certificato dal Ministero. Lo precisa il legale della società che gestisce l'impianto messo sotto chiave dalla Capitaneria di Porto.

Sono 4 gli indagati per il depuratore messo sotto sequestro a Saponara. Si tratta del sindaco Fabio Vinci, dell'ex primo cittadino Nicola Venuto, del geometra Domenico Saccà, capo dell'area tecnica del Comune, e di Biagio Lizzo della Co.ma.im, la società che gestisce l'impianto. A tutti la Procura contesta il concorso in abuso d'ufficio e altri reati ambientali.

E dal legale dell'impresa, l'avvocato Pietro Giordano, arriva una nota che pubblichiamo integralmente.

" Come è già stato dichiarato alla Capitaneria di Porto ed all’Arpa – spiega il difnesore – l’impianto di pretrattamento in questione è stato realizzato per la grigliatura e la sabbiatura delle acque reflue ed è regolarmente funzionante, tuttavia, lo stesso risale al 1979 e, pertanto, deve essere adeguato all’attuale normativa. Per quanto riguarda lo scarico delle acque reflue, si rappresenta che dai valori ministeriali
consultabili dal sito del ministero della salute (http://www.portaleacque.salute.gov.it), a seguito degli
accertamenti effettuati dagli enti preposti, nel comune di Saponara la qualità dell’acqua è eccellente
e lo stato è balneabile. In merito all’abuso di ufficio, la società mia assistita ha piena fiducia nella giustizia e
dimostrerà la propria innocenza.
Infine, si evidenzia che trattandosi di sequestro preventivo con facoltà d’uso, il sistema di depurazione continuerà a funzionare in attesa di essere adeguato alla nuova normativa”

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007