“Appunti di Viaggio”: Lina Sastri si racconta a cuore aperto al pubblico del Teatro Vittorio Emanuele - Tempo Stretto

“Appunti di Viaggio”: Lina Sastri si racconta a cuore aperto al pubblico del Teatro Vittorio Emanuele

Emanuela Giorgianni

“Appunti di Viaggio”: Lina Sastri si racconta a cuore aperto al pubblico del Teatro Vittorio Emanuele

domenica 17 Novembre 2019 - 08:35
“Appunti di Viaggio”: Lina Sastri si racconta a cuore aperto al pubblico del Teatro Vittorio Emanuele

Lina Sastri apre la stagione teatrale del Vittorio Emanuele svelandosi senza alcun filtro in “Appunti di Viaggio”. In scena sabato 16 novembre alle 21,00 e domenica 17 alle 17,30.

“Un viaggio dell’anima, che ogni sera si rinnova liberamente, sull’onda dell’emozione, delle parole e della musica”.

Queste sono le parole con cui Lina Sastri definisce “Appunti di Viaggio”, il recital scritto, interpretato e diretto da lei stessa.

Appunti di Viaggio”, lo spettacolo che apre la stagione del Teatro Vittorio Emanuele, in scena sabato 16 novembre alle 21,00 e domenica 17 novembre alle 17,30, è, infatti, un vero viaggio dentro l’anima della Sastri, dentro i suoi sentimenti, le sue esperienze, gli eventi della sua vita che l’hanno resa quella che è, dall’infanzia ad oggi.

E, allora, “comincia l’opera, questo è il teatro”. Un teatro di emozioni in questo caso, fatto di persone, di parole e, soprattutto, di tanta musica.

Su una scenografia concentrata sulla scultura di Pulcinella di Alessandro Kokocinski, si proiettano le immagini simbolo della sua carriera, dal debutto con “Masaniello”, al classico grande teatro di Eduardo, fino alla creazione del suo teatro musicale; e quelle simbolo della sua vita personale, dall’infanzia con la mamma, donna forte, caparbia e coraggiosa e il papà partito per il Sud America, fino al successo, costellato di indimenticabili e fondamentali incontri, in mezzo all’esecuzione di numerosissimi brani musicali e di prosa, con l’accompagnamento dei suoi esperti musicisti. 

E, poi, la dedica ai grandi che l’hanno accompagnata, in primis Eduardo De Filippo, al quale è indirizzato l’inedito “Edua”, e Patroni Griffi con il suo racconto de “le eterne città del sud” cui appartiene il cuore, incredibili romanzieri con il loro teatro della parola, che tanta arte e tanto orgoglio hanno portato al nostro paese; o ancora Roberto De Simone per il quale intona “Madonna de lu Carmine” da lui scritta, Armando Pugliese, Nanni Moretti, Giuseppe Tornatore, Woody Allen e tanti altri, con un affetto particolare per Pino Daniele, unico e speciale, per il quale interpreta “A vita è comme ‘o mare”, “Assaje”, scritta per lei da Pino Daniele per il film Mi manda Picone; “Sud scavame ‘a fossa”, inedito di Pino Daniele e l’immancabile “Napul’è”, che conclude i ringraziamenti.

Come è subito percepibile, il racconto della sua anima passa principalmente per le canzoni che l’hanno contraddistinta, musica che dice molto più di quanto facciano le parole; dalle celebri melodie napoletane ai brani dell’ultimo cd “Reginella” e, ancora, il tango, le tammuriate populari come  “Tammurriata nera”, le colonne sonore del cinema come “La Profezia” dal film Li Chiamarono…Briganti di Pasquale Squitieri, fino agli inni eterni ed emozionanti come “Amara terra mia” di Domenico Modugno.

Intervallati dai suoi racconti, dagli spezzoni di prosa a partire da “Filumena Marturano” di Eduardo fino a Pirandello.

Tutti con un unico grande filo conduttore: la voglia di eliminare ogni filtro, di mostrarsi al proprio pubblico con autenticità, di raccontarsi, di donarsi, di affidare agli altri un pezzetto di sè.

Uno spettacolo che incarna a pieno la concezione di Teatro che una grande interprete quale Lina Sastri ha: darsi liberamente all’emozione, in maniera spontanea, veritiera e sempre diversa, un rapporto continuo e diretto con il pubblico, che partecipa da protagonista a quei ricordi di una vita, facendoli propri.

Una biografia in musica, libera, senza copione prestabilito ma, proprio grazie a questo, ancora più coinvolgente ed emozionante. Un grande inizio di stagione per il teatro Vittorio Emanuele.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007