Asm cancro di Taormina? I lavoratori si dissociano dalla dichiarazione del sindaco - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Asm cancro di Taormina? I lavoratori si dissociano dalla dichiarazione del sindaco

Carmelo Caspanello

Asm cancro di Taormina? I lavoratori si dissociano dalla dichiarazione del sindaco

lunedì 23 Novembre 2020 - 11:48
Asm cancro di Taormina? I lavoratori si dissociano dalla dichiarazione del sindaco

I sindacati replicano a Bolognari: "Probabilmente non conosce tutti gli atti che abbiamo inviato al Comune e ai liquidatori in questi anni"

TAORMINA –  “L’Asm è stata il cancro di Taormina”. Dichiarazioni che pesano come un macigno quelle rilasciate lo scorso fine settimana dal sindaco, Mario Bolognari, dalle quali i sindacati hanno preso le distanze. “Ci dissociamo da questa etichetta – sbottano congiuntamente i responsabili di Cgil Filt, Faisa Cisal, Uil trasporti e Ugl Tpl – che il sindaco si ostina ad utilizzare nei confronti dell’Azienda servizi municipalizzati”. I sindacati ricordano che “Asm, partecipata del Comune, è messa in liquidazione dal settembre del 2011 dal Consiglio comunale dell’epoca.

L’Amministrazione comunale di Taormina, ed in particolare la Giunta, il Consiglio comunale e la Prima commissione consiliare hanno la responsabilità di Organo di controllo di tutte le attività gestite dell’Asm che a sua volta le notifica tutte gli atti prodotti.  Inoltre, il sindaco che con le sue parole accusa anche i sindacati di ‘indifferenza di condotte scorrette che hanno sottratto denaro e risorse all’Asm’, probabilmente non ha contezza delle decine di note sindacali critiche sull’operato dell’Azienda che sono state inviate nel corso degli anni ai liquidatori, ai sindaci, ai Presidenti del Consiglio e ai componenti la Prima Commissione Consiliare, che si sono succeduti. Senza mai ottenere riscontri concreti e solo raramente risposte alle nostre richieste di  convocazione così come, del resto, lui stesso sta facendo”.

I sindacati sottolineano che “nonostante le varie vicissitudini il personale, tutto, è stato sempre in prima linea con dedizione e spirito di sacrificio per garantire i servizi essenziali ai residenti ed ai turisti, nonostante il Comune sia a tutt’oggi moroso nei confronti di Asm, mettendo a rischio gli stipendi degli stessi dipendenti”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x