Ricette di pasticceria. "Bianco e Nero" messinese. - Tempo Stretto

Ricette di pasticceria. “Bianco e Nero” messinese.

Epifanio Coco

Ricette di pasticceria. “Bianco e Nero” messinese.

domenica 28 Luglio 2019 - 07:03
Ricette di pasticceria. “Bianco e Nero” messinese.

Ovvero la tradizione pasticcera messinese.

Che delizia il bianco e nero. Alzi la mano a chi non piace. Credo nessuno, io ne vado pazzo. Da bambino me ne facevo vere e proprie scorpacciate. Ne mangiavo fino a stare male. Ditemi chi a fine pasto non ha mai gareggiato con cugini ed amici a chi mangia più “palle”?

Il “bianco e nero” è una creazione tutta messinese che si rifà al suo fratello maggiore il profiteroles. L’unica differenza è nella copertura; nel profiteroles è fatta con una glassa al cioccolato , mentre il “bianco e nero” ha una copertura fatta con la panna miscelata con pasta gianduia o cioccolato fondente alle nocciole.

Fare il “bianco e nero” è veramente facile, un dolce alla portata di tutti. Quello che serve è la panna, la pasta gianduia ed i bignè. Chi si vuole cimentare nell’arte pasticcera può farsi i bignè a casa, altrimenti li può comprare già confezionati. A voi la scelta. Per chi si vuole mettere alla prova vi fornisco la ricetta della pasta choux.

Pasta choux o pasta da bignè: 50 gr acqua, 50 gr di farina, un pizzico di sale, un cucchiaino di zucchero, 20 gr di burro, 80 gr di uova.

Preparazione: versate in un pentolino l’acqua con il burro lo zucchero ed il sale. Portate ad ebollizione e quando inizia a bollire mettete tutta la farina. Iniziate a mescolare velocemente e a fiamma bassa fate incorporare bene la farina con i liquidi. Perchè il pastello sia pronto occorre che si formi una sottile patina sul fondo della pentola e l’impasto si stacchi dalle pareti.

Lasciate raffreddare. Quando il composto è tiepido aggiungiamo le uova intere. Uno alla volta fino a quando non sia ben incorporato. La consistenza finale deve essere tipo crema pasticcera.

Versiamo la pasta choux in una sac-a-poche. Riscaldiamo il forno a 200° e mettiamo la carta forno su una teglia. Creiamo dei piccoli mucchietti di pasta choux dal peso di 8/10 gr, e distanziamoli fra di loro visto che aumenteranno di volume in cottura. Appena finito mettiamo la teglia in forno a cuocere. Il bignè deve essere bello dorato.

Una volta preparati i bignè siamo pronti ad assemblare il “bianco e nero”. Ci serve la panna fresca, lo zucchero, una bacca di vaniglia e della pasta gianduia*.

Ingredienti: bignè q.b., 600 gr di panna fresca, 40 gr di zucchero, mezza bacca di vaniglia, 100 gr di pasta gianduia*.

Montiamo la panna con lo zucchero e i semi di mezza bacca di vaniglia a neve ferma. Dividiamo il composto 2/3 ed 1/3 ovvero dei 600 gr di panna ne useremo 200 gr. per farcire i bignè ed i restanti 400 gr per la copertura.

Per farcire i bignè ci serve una sac-a-poche. Riscaldiamo al microonde la pasta gianduia in modo da renderla fluida ma non calda. Deve essere tiepida e di consistenza morbida. Uniamola ai 400 gr di panna che avevamo messo da parte con una spatola. Immergiamo i bignè nella panna alla gianduia e mettiamoli uno sull’altro per creare una composizione piramidale. Decoriamo con cioccolato a foglie e zucchero a velo.

*in alternativa alla pasta gianduia si può usare la nutella o la crema alle nocciole “Novi” che troverete al supermercato.

Finitelo tutto in giornata. :-)). Buon appetito !

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007