Il Messina soffre il mal di trasferta. Perde anche a Modena di misura - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il Messina soffre il mal di trasferta. Perde anche a Modena di misura

Redazione

Il Messina soffre il mal di trasferta. Perde anche a Modena di misura

sabato 29 Settembre 2007 - 16:13

La squadra di mister Di Costanzo è apparsa poco lucida e spuntata in avanti. Pagato il primo tempo rinunciatario

Terza sconfitta consecutiva fuori casa per il Messina, che anche al ‘Braglia’ di Modena paga lo scotto del mal di trasferta. La compagine di Mutti porta a casa i tre punti senza faticare moltissimo e approfittando di un errore marchiano della difesa giallorossa che regala all’attaccante Bruno (rientrato dalla squalifica), il gol vittoria al 26′ del primo tempo. A differenza della gara di Brescia, la reazione del Messina è stata poca cosa anche per la fragilità del duo Moro-Degano, che è parsa ai più evidente. L’assenza di Biancolino è pesata molto, soprattutto in termini di stazza in mezzo all’area e di centimetri da sfruttare per il gioco aereo. Cordova è sembrato il più pimpante in mezzo al campo, non supportato però dagli esterni e dai compagni di reparto. Così siamo a commentare l’ennesima sconfitta lontani dal San Filippo, (dove peraltro non subiamo gol) e per di più con un gioco che lascia a desiderare: se Di Costanzo ha detto dopo la partita col Treviso che si è fatto un passo indietro, oggi dovrebbe commentare che se ne sono fatti due. Per la cronaca il Messina si è schierato in campo col solito 4-4-2, con Galeoto esterno alto a destra, l’inserimento di Rea terzino ed il ritorno di Parisi sulla fascia sinistra a fare coppia con Lazzari. Dopo un brutto primo tempo con buon possesso palla, la squadra di Di Costanzo è migliorata nella ripresa, grazie anche agli inserimenti di D’Aversa in mezzo e di Schetter a fare il pendolino sulla fascia destra. Il Messina chiude di fatto i gialloblù emiliani nella loro trequarti, ma fatta eccezione per una punizione di Parisi respinta con i pugni, di Lazzari due conclusioni e una punizione di Cordova, la sterilità offensiva è rimasta. Al Modena è stato anche annullato un gol a dieci minuti dalla fine. Per i canarini tre punti d’oro col minimo sforzo e per il Messina il rammarico di non aver saputo approfittare di una squadra che non è apparsa affatto trascendentale. Sabato si torna in casa con la capolista Albinoleffe, che oggi ha rifilato 4 gol al Bari che veniva da due vittorie consecutive. La formazione di Elio Gustinetti gioca a memoria ed è in uno stato di grazia assoluta. Se vogliamo provare a batterla, bisognerebbe fare qualcosa in più delle ultime settimane. Laconico il commento di fine gara da parte del Dg Sergio Gasparin. – Sono rabbuiato per il nostro rendimento da trasferta. Il dato dal punto di vista numerico è esplicito; in quattro trasferte abbiamo fatto un punto allora vuol dire che il nostro formato esterno sotto tutto gli aspetti, tecnico, tattico e fisico non va bene. Non mi piace essere belli in casa e opachi in trasferta.-

Il Tabellino della partita:

MODENA-MESSINA 1-0

Modena (4-4-2): Frezzolini, Antonazzo, Frey, Ungari (22′ st Perna), Lombardi (4′ st Gilioli), Fantini, Luisi, Longo, Tamburini, Okaka (15′ st Bolano), Bruno. (50 Narciso, 11 Pani, 8 Pinardi, 19 Colacone). All.: Mutti.

Messina (4-4-2): Manitta, Rea (1′ st Schetter), Zanchi, Giosa, Parisi, Galeoto, Cordova, Coppola (1′ st D’Aversa), Lazzari (34′ st Bernardo), Moro, Degano. (12 Petrocco, 6 Stendardo, 8 Pestrin, 5 Surraco). All.: Di Costanzo.

Arbitro: Pantana di Macerata.

Rete: 26′ pt Bruno.

Note: angoli: 6-6. Recupero: 1′ e 4′. Ammoniti: Luisi, Bruno, Cordova, Bolano per gioco scorretto; Fantini e Degano per comportamento non regolamentare: Longo e Antonazzo per proteste. Spettatori 8.500 circa.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x