Pari inutile tra Stefanese e Sanfratello 1-1 - Tempostretto

Pari inutile tra Stefanese e Sanfratello 1-1

Salvatore Famularo

Pari inutile tra Stefanese e Sanfratello 1-1

domenica 16 Ottobre 2016 - 06:29

La Stefanese passa al 30' con Naro ma si fa raggiungere al 56' da Calabrese che approfitta di un pasticcio difensivo. Risultato stretto per i padroni di casa che hanno sviluppato più gioco e creato molto. Il Sanfratello si sveglia nel secondo tempo trovando il pari e un pesante punto. Il pareggio, però, favorisce il sorpasso della Folgore Sant'Agata che diventa capolista del girone con 9 punti.

Stefanese: Musumeci, Buonocore G. Travglia, Pecoraro, Patti F., Ciardo, Florio (66' Cianciolo) Patti D. (76' Russo), Cracco, Naro, Cesarino (69' Buonocore R.). All.: Antonio Reale



Sanfratello: Bontempo, Morello A., Salanitro, Caprino D. (50' Caprino M), Salerno (19' Coman), La Marca, Nicosia, Mangione, Calabrese, Carbonetto, Galati G. (54' Galati 96). All.: Carmelo Emanuele



Arbitro: Umberto Spedale (Palermo)

Marcatori: 30' Naro (Stefanese); 56' Calabrese (Sanfratello)

Finisce in parità il big match della 4^ giornata del campionato di 1^ categoria girone B, tra le due capolista Stefanese e Sanfratello. Un pari che non è servito alle due formazioni che perdono la leadership del girone a favore della Folgore Sant'Agata vittoriosa contro il fanalino di coda Tresse Brolo.

La gara ha visto una forte prevalenza della squadra di casa che ha ritrovato il gioco e le gambe davanti al proprio pubblico. Ottimo il primo tempo degli arancioneri che hanno schiacciato nella propria area un imbambolato Sanfratello privo di idee e di gioco.

Già al 4' la prima vera occasione da rete per gli arancioneri con Naro, che raccoglie di testa una lunga rimessa laterale di Craccò, colpendo la traversa. La Stefanese continua a macinare gioco con l'ottimo Pecoraro, puntuale a bloccare a centro campo le iniziative avversarie e con Daniele Patti, in crescita rispetto all'ultima gara casalinga, pronto a servire il reparto avanzato. Anche sulle fasce hanno ben figurato l'esterno di centrocampo, Florio e dalla parte opposta il difensore esterno Travaglia, quest'ultimo in grande sintonia con l'attaccante Cesarino, autori di pregevoli scambi, e di pericolosi traversoni in area di rigore. Da un'azione di gioco dalla sinistra, infatti, al 30' matura la rete del vantaggio stefanese. Naro è pronto a rubare palla alla difesa sanfratellana, al limite dell'area di rigore, dopo un lungo cross di Cesarino, supera un avversario e punta la porta avversaria, il tiro rasoterra viene intercettato dall'ottimo Bontempo che non trattiene e ancora Naro più veloce di tutti infila la rete avversaria per il momentaneo 1-0.

Il primo tempo è un festival di occasioni mancate della Stefanese che esalta le doti del portiere avversario Bontempo che poco prima della marcatura della Stefanese interviene togliendo dalla testa di Craccò un pericoloso pallone. Per il Sanfratello vanno annotatati: la sostituzione di Salerno al 19', per infortunio; un calcio di punizione dal limite dell'ex Carbonetto e un'occasione allo scadere del tempo con Calabrese, ben servito dal giovanissimo Galati, che colpisce male la palla davanti a Musumeci.

Nel secondo tempo la formazione del mister Carmelo Emanuele torna in campo con le idee più chiare mentre la Stefanese sembra meno tonica rispetto alla prima frazione di gioco.

Gli ospiti (nella foto) cercano di recuperare il tempo perduto e riescono ad essere più lucidi e più veloci della Stefanese. Si rivede il Carbonetto che gli stefanesi ricordano, che porta lo scompiglio nella difesa arancionera, dove Peppe Ciardo, 43 anni e non sentirli, detta i tempi da vero leader di reparto. Al 55', però è la Stefanese che ha l'occasione per andare in vantaggio con Craccò che raccoglie di testa un cross dalla destra di Naro che , a portiere battuto, non centra la porta. Gol mancato, gol subito. Nell'azione di rimessa, al 56', il Sanfratello trova il pari con Calabrese che approfitta di un pasticcio combinato dal portiere Musumeci e da Francesco Patti, nell'unica disattenzione difensiva della gara. Sul rinvio incerto dell' estremo arancionero, l'esperto Calabrese centra laporta da fuori area con un pallonetto, con Musumeci che non riesce a recuperare la posizione tra i pali, 1-1.

Nel corso della seconda frazione di gioco i capovolgimenti di fronte sono frequenti con le due squadre alla ricerca del gol vittoria per mantenere il primato in classifica. Da annotare: un calcio di punizione di Craccò, al 52', neutralizzato dall'ottimo intervento di Bontempo; un rigore reclamato dagli ospiti al 57' per un presunto fallo di mano di Francesco Patti; una chiara azione da rete della Stefanese, fermata dal direttore di gara per un presunto controllo col braccio di Naro; e infine la girandola di sostituzione in entrambe le formazioni. Il finale è stato caratterizzato da un po' di nervosismo, che il signor Spedale di Palermo ha saputo gestire, dosando i cartellini, e dopo 3 minuti di recupero manda tutti sotto la doccia.

In sintesi, Stefanese e Sanfratello perdono l'occasione per mantenere la testa della classifica. Il risultato sta un po' stretto alla squadra di casa che ha sviluppato più gioco e mostrato migliori idee. Ottima la difesa fino al gol del pareggio con Peppe Ciardo e Ciccio Patti centrali e Giovanni Buonocore e Travaglia laterali. Buono il centrocampo con il giovanissimo Florio, il veterano Daniele Patti e il "piglia tutto" Diego Pecoraro. Assente per infortunio il neo acquisto Paone. In attacco ottimo Craccò, che molto spesso si è sacrificato a beneficio dei compagni giocando da trequartista. Per il Sanfratello un ottimo punto conquistato sul campo di una diretta concorrente. Confusa e scarsa di idee nel primo tempo, nella seconda parte della gara, la squadra ospite, trova stimoli e, soprattutto, il pareggio che guasta la festa alla Stefanese.

(Salvatore Famularo)

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007